Chi è Natan del Napoli: l’analisi svela perché è perfetto con Rrahmani

Natan al Napoli è il difensore scelto per sostituire Kim. Un’analisi scouting apparsa sul web ha spiegato ai tifosi chi è e perché è un acquisto di grande livello

Natan al Napoli è ormai un affare fatto con il calciatore che ha eseguito le visite mediche a Roma e rinforzerà la rosa a disposizione di Rudi Garcia. Il brasiliano è il profilo scelto per colmare il vuoto lasciato da Kim andato al Bayern Monaco dopo essere stato eletto il miglior difensore della serie A 2022 2023. Un compito importante per Natan che è chiamato a convincere i tifosi del Napoli ancora spiazzati per il suo arrivo considerando come nelle ultime settimane il suo nome non era mai stato citato dagli esperti di mercato. La fiducia nei confronti della società, dopo la vittoria dello scudetto, è totale ma la curiosità è tanta. Proprio per questo nelle ultime ore un’analisi scouting fatta dal profilo twitter The Underrated Scout su Natan al Napoli sta diventando virale e sembra confermare che anche questa volta De Laurentiis, Micheli e Mantovani abbiano fatto la scelta giusta.

Natan al Napoli: perché è perfetto in coppia con Rrahmani

L’analisi parte dalle caratteristiche fisiche di Natan, di origini brasiliane e mancino naturale di 22 anni alto 1,88 cm. Può giocare come centrale in una difesa a tre o come centrale sinistro in una difesa a quattro e non disdegna ritrovarsi in situazioni di blocco basso con la tendenza a lanciare palloni lunghi. Un video pubblicato da Sportitalia con un errore clamoroso di Natan ha spaventato i tifosi del Napoli che però anche grazie a The Underrated Scout sembrano aver capito che prima di giudicare bisogna guardare il campo. Il profilo Twitter prosegue spiegando che il difensore ha raggiunto la finale di Copa Libertadores e con la maglia del Flamengo aveva firmato un contratto con una clausola rescissoria di 70 milioni di euro. Successivamente però si è trasferito all’RB Bragantino per soli 3,5 milioni euro. Con questa maglia si è dimostrato all’altezza anche in una competizione difficile come la Libertadores mostrando di essere solido nei tackle anche se a volte esagera con questo fondamentale. Natan del Napoli è capace di guadagnare metri conducendo la palla, tende a coprire la sua mancanza di agilità utilizzando la sua velocità e fisicità.

La libertà di gioco è una caratteristica prevalente del suo bagaglio ma ciò che sembra essere stato decisivo per l’affondo finale del Napoli per il suo cartellino è la sua compatibilità con Rrahmani. Infatti fino a pochi giorni fa Natan giocava accanto a Leo Ortiz, simile nelle caratteristiche al difensore kosovaro: entrambi sono solidi ma non i più agili e hanno bisogno di una guardia del corpo che gli copra le spalle. Per questo Natan sembra perfetto per integrarsi a dovere con Rrahmani. L’abilità di creare occasioni dalla difesa è molto simile sia nel Bragantino che nel Napoli e secondo il report l’adattamento del brasiliano alla serie A sarà molto veloce, altro aspetto che preoccupava i tifosi azzurri e che potrebbe essere scongiurato. Secondo The Underrated Scout i profili più simili a Natan sono Aymeric Laporte del Man City, Josè Gimenez dell’Atletico Madrid, Sven Botman del Newcastle e Alessio Romagnoli della Lazio. Infine non poteva mancare un dettaglio sul suo carattere giudicato forte e deciso considerando anche quanto vissuto dal calciatore negli ultimi anni. Dopo aver avuto problemi cardiaci a 21 anni che hanno richiesto uno stop di 3 mesi, Natan ha recuperato velocemente da un infortunio ai legamenti avvenuto il 13 aprile. Con il Napoli firma un contratto quinquennale da 1.1 milioni più bonus mentre per il suo cartellino la società azzurra ha effettuato un’operazione da 10 milioni più bonus.

Claudio Cafarelli
Claudio Cafarellihttps://www.minutidirecupero.it
Giornalista pubblicista, laurea in Economia, fondatore di Contrataque nel 2012 e di MinutiDiRecupero nel 2020. Appassionato di SEO e ricerca di trend, ho lavorato come copywriter e content manager per agenzie italiane e straniere con particolare attenzione alla scrittura e indicizzazione di contenuti. Dopo aver coltivato una lunga esperienza nella scrittura di trasmissioni televisive e radiofoniche, lavoro per l'agenzia di marketing digitale Jezz Media come responsabile editoriale per l'Italia. Mi occupo della costruzione di piani editoriali facendo riferimento ad analisi trend e volumi di ricerca in chiave SEO e della stesura ed ottimizzazione di articoli e testi per siti web. Appassionato di calcio ho lavorato a trasmissioni sportive in TV e radio e scritto per NapoliCalcioLive, PianetaNapoli, Virgilio Sport e calciomercato.it

Potrebbe interessarti anche: