Cessione Sampdoria: spunta un fondo di Dubai

Alla Sampdoria continuano le trattative per la cessione, vista ormai l’impossibilità di proseguire sotto Ferrero. Il nome di punta, in questo momento, è arabo.

Un nuovo proprietario arriverà presto, i tifosi sperano il prima possibile, magari pure prima della fine del mercato. Già, perché se sul fronte del calciomercato tutto pare congelato, in casa Sampdoria, è perché il focus principale della società adesso è la cessione del club: la situaizone economica e giudiziaria di Ferrero non consente di proseguire il rapporto tra l’imprenditore romano e i blucerchiati, ma ancora non c’è stato il via libera al cambio di gestione.

Da tempo si parla di cessione, ma fino adesso Ferrero ha avuto richieste ritenute esagerate, anche a fronte dei debiti del club blucerchiato che la nuova proprietà dovrà necessariamente ripianare. Nelle ultime settimane, però, qualcosa si sta muovendo: dopo l’interessamento dei fondi angloamericani Cerberus e RedRock, la nuova promettente pista porta a Dubai.

Chi è Fahad Al Gergawi, l’emiratino che vuole la Sampdoria

Pochi giorni fa, il Palermo è entrato nel City Football Group, diventando la prima società italiana di calcio con una proprietà araba, e adesso pare che la Sampdoria potrebbe seguirla, legandosi anch’essa a personalità degli Emirati Arabi, anche se di Dubai e non di Abu Dhabi. Il nome che sta circolando è infatti quello di Fahad Al Gergawi, CEO della Dubai Development Investment Agency e molto vicino all’emiro Mohammed bin Rashid Al Maktum.

L’imprenditore e manager arabo era già stato messo in relazione con il club blucerchiato nel 2021, quando si era incontrato a Dubai con Gianluca Vidal, responsabile deltrustee che da due anni gestisce la Sampdoria. L’incontro non era andato a buon fine, pare, per un’intromissione di Ferrero, ma nel frattempo le cose sono cambiate e ora la strada araba sembra la migliore per il club.

Questo è quello che riporta Renzo Parodi su Calciomercato.com, anche se però al momento nessuna offerta è ancora stata presentata, né da parte di Al Gergawi né da parte del tandem Cerberus-RedRock. Si preannuncia quindi un testa a testa per entrare in possesso dell’ormai unico club ligure di vertice ad avere ancora una proprietà italiana.

Due differenti approcci: gli angloamericani assicurano che, se dovessero riuscire ad acquistare la Sampdoria, manterrebbero l’attuale dirigenza, con Marco Lanna presidente. La strategia di Dubai, invece, sarebbe un completo riassetto societario, che potrebbe vedere come nuovo presidente addirittura Gianluca Vialli.