sirigu italia
Instagram Nazionale Italiana

Questa sera in occasione dell’amichevole contro l’Estonia, Salvatore Sirigu sarà il nono portiere dell’Italia a essere capitano

L’ultima volta era toccato a Gigi Buffon. Ora, a distanza di due anni dal 23 marzo 2018, giorno in cui l’Italia perse in amichevole 2-0 contro l’Argentina, un altro portiere indosserà la fascia oltre ai guantoni. Salvatore Sirigu, complici le assenze di Chiellini e Bonucci, sarà uno dei pochi veterani che in amichevole affronterà l’Estonia.

Per questo motivo il ct Mancini (in panchina ci sarà il suo vice Evani) ha scelto lui come capitano. Il numero uno del Torino sarà il nono portiere nella storia della Nazionale a difendere i pali e la squadra intera, rappresentandola in campo. Un onore e un onere toccato, in passato, ai vari Zoff, Peruzzi e Pagliuca.

COSA CI DOBBIAMO ASPETTARE DALL’ESTONIA?

Perché sono pochi i portieri capitani: gli esempi in Serie A

Una scelta singolare, quella che coinvolge Sirigu, non comune per il ruolo associato all’altro compito: non è facile, per un portiere, parlare con l’arbitro, farsi rispettare, percorrere metri e metri per una protesta o una spiegazione. Per questo sono pochi i numeri uno scelti come capitani. Succede quando il calciatore in questione ha una personalità talmente forte, riconosciuta all’interno dello spogliatoio o dallo stesso arbitro, che è inevitabile non concedergli il lusso della fascia.

In Serie A gli esempi sono rari: capitano è Handanovic all’Inter, maglia che veste dal 2012, oppure Cordaz del Crotone o, ancora, Donnarumma al Milan, ma solo quando manca Romagnoli. Tre su venti. Una rarità, appunto. Capita quando la scelta risulta inevitabile: Buffon, ad esempio, è stato l’erede naturale di Cannavaro, nel 2010. Una fascia stretta al braccio per otto anni prima dell’addio alla Nazionale.

Da Campelli a Buffon: chi sono gli 8 portieri capitani in Nazionale

Chi prima di Sirigu? Il primo storico portiere capitano con l’Italia è stato Piero Campelli, classe 1912, due volte campione d’Italia con l’Inter. Per lui una sola presenza in azzurro con la fascia al braccio. Il secondo è stato Gianpiero Combi, 5 volte capitano dal 1924 al 1934 (anno in cui ha vinto un Mondiale) a difesa della porta dell’Italia. Per molti, è stato il miglior difensore dell’anteguerra.

Mario Gianni è stato capitano una sola volta nel corso della sua esperienza in Nazionale durata 7 anni, dal 1927 al 1933. Lorenzo Buffon, cugino di secondo grado del nonno di Gigi, ha raccolto 6 presenze da capitano tra il 1958 e il 1962. Decisamente più recenti e noti, per ovvio motivi, Zoff, Pagliuca, Peruzzi e, appunto, Buffon.

VINCENZO GRIFO, L’ITALIANO CHE HA QUASI PORTATO IL FRIBURGO IN EUROPA

L’ultimo capitano tra i pali: l’addio di Buffon

Buffon, ultimo predecessore di Sirigu, ha giocato l’ultima partita con la Nazionale Italiana 28 marzo 2018, data del ko per 2-0 in amichevole contro l’Argentina. Segnarono, in quella circostanza, Banega e Lanzini. Una gara non particolarmente entusiasmante coincisa con l’ultima per Gigi, che diede l’addio all’azzurro pochi mesi dopo. In realtà la sua scelta fu doppia: addio a Juve e Italia.

Poi, com’è noto, ci ha ripensato, tornando a vestire il bianconero. Buffon, con 80 gare, è (anche) il capitano dell’Italia con più presenze (dopo quelle assolute con 176), dietro di lui Cannavaro (79), Maldini (74) e Facchetti (70). La prima volta? Il 31 marzo 2004 a Braga, amichevole contro il Portogallo, vittoria per 2-1, reti di Vieri e Miccoli. Decisamente altri tempi.

COME CAMBIA LA FIORENTINA CON PRANDELLI

Capitano a porta due anni dopo: la grande gioia di Sirigu

Sirigu, anni 33, portiere del Torino, alla 26esima partita con l’Italia, non vede l’ora di scendere in campo. L’ultimo granata a indossare la fascia fu Carapellese nel ’50. Anche se sarà un’amichevole, anche se varrà a poco, anche se capita in un momento storico particolarmente complesso, la ricorderà per tutta la vita, questa gara: “L’opportunità di vestire la maglia azzurra è un motivo di orgoglio per chiunque. Sarebbe una gioia poter indossare la fascia di capitano”. Accadrà questa sera. Dopo Buffon. Il nono portiere dell’Italia a farlo. Il prossimo sarà rossonero…?

Chi è Alberico Evani, l’uomo FIGC sulla panchina dell’Italia