HomeSerie ABonucci sotto indagine da parte della FIGC: che succede?

Bonucci sotto indagine da parte della FIGC: che succede?

Leonardo Bonucci indagato dalla FIGC: il difensore della Juventus è accusato di aver fatto pressione su dei compagni a nome del suo procuratore Alessandro Lucci

LEGGI ANCHE: Juventus: presentata la nuova maglia per la stagione 2021/2022

La Procura della FIGC ha aperto un’indagine sul difensore della Juventus e della Nazionale Leonardo Bonucci, accusato di aver cercato di convincere alcuni compagni a scegliere come agente Alessandro Lucci, che cura da tempo gli interessi del giocatore.

I fatti sono ovviamente ancora tutti da appurare, ma era da qualche settimana che giravano accuse su determinati metodi utilizzati da alcuni procuratori attivi in Serie A. Cerchiamo di capire cosa sta succedendo.

Bonucci indagato: le accuse

LEGGI ANCHE: C’è uno scandalo arbitri nel calcio italiano

Il Messaggero riporta di una denuncia di Assoagenti, l’associazione che riunisce i procuratori italiani, contro Alessandro Lucci, accusato di praticare “attività di disturbo su altri calciatori per indurli a lasciare il loro rappresentante, trasferendo la procura a sé”. Lucci avrebbe effettuato queste pressioni per tramite di un suo assistito, Leonardo Bonucci; gli “obiettivi” sarebbero stati Dejan Kulusevski, Gaetano Castrovilli e Gianluca Scamacca.

Si tratterebbe di messaggi costanti e ripetuti, promesse di contratti migliori e addirittura di un posto garantito in Nazionale. Quest’ultimo punto in particolare rischia di diventare veramente cruciale, perché per essere una promessa veramente realizzabile, Lucci dovrebbe avere importanti complicità all’interno della Federazione stessa.

LEGGI ANCHE: Euro 2021, Girone A: squadre, moduli e partite

Sotto i riflettori della Procura, quindi, c’è sì Leonardo Bonucci, ma in maniera più precisa la WSA, l’agenzia di Lucci, che gestisce gli interessi di diversi noti importanti calciatori di Serie A. Tra questi nomi, basti citare Juan Cuadrado, Joaquin Correa, Matias Vecino, Luis Muriel, Alessandro Florenzi ed Edin Dzeko. Un parco giocatori non da poco, da cui potrebbero spuntare altri indagati: infatti, nell’accusa si legge che Bonucci non sarebbe stato il solo a fare pressioni in favore di Lucci.

La guerra dei procuratori

Bonucci è indagato, ma sebbene questo fatto faccia molta notizia, è solo la punta dell’iceberg. Dei casi di Scamacca, Castrovilli e Kulusevski si era iniziato infatti a parlare già a inizio maggio, senza però suscitare grande clamore.

LEGGI ANCHE: Juventus in Champions League se: le possibili combinazioni

È stato proprio il passaggio della punta del Genoa alla WSA a scatenare le polemiche, con il suo ex-agente Paolo Paloni dell’agenzia Football Trade che aveva dichiarato che, a causa di un contenzioso in atto con il giocatore, l’accordo con Lucci sarebbe stato da ritenersi nullo.

Caso Scamacca Genoa
Fonte immagine: profilo Ig @GianlucaScamacca

Da allora, lo scandalo non ha fatto che allargarsi, gettando nuove ombre scure sull’operato degli agenti dei calciatori in Italia. Il coinvolgimento diretto di Bonucci e le sospette promesse di un posto in Nazionale hanno allertato la FIGC, che ha così aperto un’indagine ufficiale.

LEGGI ANCHE: Caso Scamacca: cos’è successo a Trigoria

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

98316bfe462d28c8979063b5c072b9cf?s=90&d=mm&r=g
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti