HomeCalcio EsteroPrima in campo, poi al Fantacalcio: Bamford ha vinto due volte in...

Prima in campo, poi al Fantacalcio: Bamford ha vinto due volte in una sola sera

L’attaccante del Leeds United, Patrick Bamford, ha rivelato nel postpartita del Monday Night di essersi schierato titolare al Fantacalcio

Patrick Bamford ha segnato un gol che vale 5 punti. No, le regole del calcio non sono improvvisamente cambiate né, tantomeno, per il Leeds United è stata fatta un’eccezione. La rete del centravanti inglese segnata contro il Crystal Palace, però, ha aiutato la squadra di Bielsa a chiudere un match molto complicato, nel quale le Eagles di Hodgson sono scese in campo particolarmente agguerrite.

Nel confronto tra due filosofie calcistiche così diverse hanno avuto la meglio gli Whites, andati avanti con Harrison in avvio e bravi a chiudere la partita proprio grazie all’ennesimo graffio del numero 9. Per Bamford, quello segnato allo spagnolo Guaita è il centesimo gol di una carriera fatta di pochi alti e molti bassi, nella quale sta cominciando a raccogliere qualcosa di buono solo da un paio di stagioni.

bamford
Fonte immagine: @WhoScored (Twitter)

Un gol, doppia soddisfazione

Il gol di Bamford però non rappresenta solo una soddisfazione per traguardo tagliato, ma ha aiutato lo stesso centravanti del Leeds a vincere la giornata del Fantacalcio. Infatti, come dichiarato in toni scherzosi a SkySports, il bomber di Bielsa non solo si è schierato titolare del suo Fantasy Team, ma si è anche autoassegnato la fascia da capitano, raddoppiando grazie al gol il proprio punteggio singolo.

“Sono molto felice per me ma anche per la squadra – ha dichiarato Bamford – ci sono arrivato in ritardo ma va bene lo stesso. L’importante è andare avanti su questa strada: il mister mi dice che il primo lavoro dell’attaccante è quello di difendere, applicare la pressione e dare sempre il massimo”. E Bamford lo fa, tanto che di recente si è paventata anche l’ipotesi di una sua convocazione in nazionale.

“Sarebbe straordinario, ma in tanti stanno facendo bene: io vado avanti per la mia strada – ha dichiarato – poi alla fine tireremo i conti”. come quelli del Fantacalcio: “Una mia passione da sempre: questa volta mi sono schierato capitano e nel primo tempo, quando ho sbagliato quel gol, mi sarei preso a calci. Poi per fortuna ho segnato”. Dopo la partita vinta 3-1 contro il Leicester un mese fa, Bamford aveva scherzato dicendo di essersi pentito di non aver segnato per dare la palla a Harrison, “così oggi mi sono rifatto”.

Bamford, la pietra angolare del Leeds

Patrick Bamford è uno degli uomini simbolo della risalita del Leeds. Lo scorso anno, in Championship, era partito male ma, anziché cederlo, la dirigenza ha dato retta a Bielsa che, in campo, punta molto sui movimenti di questo centravanti un po’ sgraziato ma efficace. Ha imparato a segnare solo di recente e, probabilmente, non è un caso che sia stato un ragazzo con questa voglia di rivalsa a riportare gli Whites in Premier League.

Bielsa, nonostante la grossa spesa estiva, lo preferisce in attacco a Rodrigo e Bamford sta ripagando alla grande la fiducia del Loco, regalandogli la doppia cifra di gol segnati ancora prima della fine del girone di andata. Gol pesanti che portano punti importanti, con il Leeds che ha come obiettivo quello di posizionarsi tra le prime dieci. Da neopromosso sarebbe un gran colpo, che apparecchierebbe per entrate maggiori in vista della prossima stagione, soldi che se reinvestiti bene potrebbero stabilizzare la squadra.

“L’obiettivo è quello di salvarci quanto prima” disse Bamford dopo lo show contro il Leicester. E, magari, continuare a puntare su sé stesso al Fantacalcio perché, se il livello rimane questo, arriveranno ancora tante soddisfazioni.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti