Ancelotti ct del Brasile: prima il sì, poi la smentita

Ancelotti al Brasile: secondo una fonte prestigiosa, l’allenatore sarebbe pronto a sedersi sulla panchina della Seleção. Ma non arrivano conferme, anzi.

Se n’era già parlato a metà dicembre, sulla stampa brasiliana, ma all’epoca si trattava solo di un’ipotesi. Adesso, invece, le indiscrezioni danno per raggiunto l’accordo tra la Federcalcio verdeoro e Carlo Ancelotti, attuale tecnico del Real Madrid. Un accordo clamoroso, che farebbe dell’ex allenatore di Milan, Juventus e Parma il primo italiano della storia a guidare la Seleção.

Sarebbe anche il secondo europeo dal 1914 sulla panchina del Brasile (nel 1944, il portoghese Joreca guidò la nazionale in due amichevoli accanto a Flavio Costa) e solo il quarto straniero di sempre. Ancora manca l’ufficilità, ma questa volta la notizia viene data per certa da una fonte piuttosto prestigiosa, ovvero ESPN Brasil.

Ancelotti ct del Brasile: quanto c’è di vero stavolta?

La nota testata internazionale è una fonte abbastanza affidabile, in linea di principio, e quanto riporta non lascia spazio a dubbi: “la CBF ha già il ‘sì’ del nuovo tecnico della Nazionale”. Ancelotti e la Federcalcio brasiliana avrebbero quindi trovato un accordo, che però ancora non è stato ufficializzato a causa del contratto del tecnico italiano col Real Madrid, che dura fino al 2024.

Il contratto di Ancelotti con la Seleção sarebbe di tre anni, dall’estate del 2023 a quella del 2026, ovvero fino a dopo i Mondiali nordamericani. Il presidente della federcalcio Ednaldo Rodrigures, nei giorni scorsi, aveva detto che il prossimo ct del Brasile avrebbe avuto un contratto breve, fino alla prossima Coppa del Mondo, coprendo quindi un periodo di transizione. Qualcosa di simile a quello che Ancelotti è stato chiamato a fare al Real Madrid, ottenendo risultati eccezionali.

Sempre secondo ESPN Brasil, i giocatori brasiliani del Real Madrid – Vinicius Junior, Eder Militão e Rodrygo – sarebbero già stati informati della notizia, e avrebbero dato il loro assenso all’ingaggio dell’allenatore italiano. Nel frattempo, i Blancos sono in Marocco per la finale del Mondiale per Club, e Ancelotti ha subito ribattuto alla rivelazione della stampa brasiliana, ribadendo la sua situazione attuale: “La mia situazione è chiara: ho un contratto con il Real Madrid fino al 2024“.

E nel pomeriggio di oggi, dopo l’annuncio di ESPN Brasil e la smentita di Ancelotti, anche la Federcalcio brasiliana ha parlato del presunto accordo sul ct della Seleção: “La CBF informa che la notizia diffusa questo venerdì (10/02) secondo cui l’allenatore del Real Madrid, l’italiano Carlo Ancelotti, è il nuovo allenatore della nazionale brasiliana è infondata“. Secondo il comunicato, ancora non ci sarebbero ipotesi chiare su chi potrà diventare il nuovo allenatore della Nazionale verdeoro, ma la federazione precisa che “l’allenatore scelto sarà annunciato al momento giusto“.

Valerio Moggia
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Potrebbe interessarti anche: