Calciomercato Juventus: piace il trequartista ad un passo dalla Salernitana

Entra nel vivo il calciomercato della Juventus. I bianconeri sembrerebbero essere vicini a un trequartista, già accostato alla Salernitana

Periodo di cambiamento e di rivoluzione in casa Juventus. I bianconeri infatti hanno da poco ufficializzato il nuovo direttore sportivo, ossia Giuntoli, che ha lasciato il Napoli per accasarsi proprio alla Vecchia Signora. Ora resta da capire quali saranno i movimenti, sia in entrata che in uscita, del club piemontese, che può comunque concentrarsi definitivamente e totalmente sul mercato. Un nome caldo sembrerebbe essere, standp a indiscrezioni e rumors, quello di Yazici, che tra l’altro in passato era stato a un passo dalla Salernitana, ma poi tutto è saltato per l’assenza di un accordo economico tra le parti. Il giocatore ha giocato l’ultima stagione al Trabznospor, pur essendo di proprietà del Lille, che l’ha acquistato nel 2019 a titolo definitivo proprio dai turchi, spendendo 17,5 milioni di euro. L’Italia però potrebbe essere nel suo destino e nel suo futuro.

I piemontesi sarebbero a caccia di un giocatore proprio per quella zona del campo e il turco potrebbe essere il profilo giusto. E questo anche perché rappresenterebbe un’ipotesi a dir poco low cost, con i francesi che potrebbero ancora una volta decidere di mandarlo in prestito o comunque accontentarsi di una decina di milioni di euro, senza alzare troppo le pretese dal punto di vista economico. La trattativa potrebbe entrare nel vivo già nei prossimi giorni, con i bianconeri che potrebbero presentare la prima offerta e provare ad arrivare alla definita fumata bianca.

Yazici caratteristiche

Va detto che fino a qualche anno fa, il calciatore era considerato uno dei giovani turchi più promettenti, tanto che su di lui c’erano inevitabilmente gli occhi di mezza Europa, tra cui anche alcuni club di Serie A. Il trequartista, fin dai primi anni nel Trabznospor, ha messo in mostra grandi abilità nel cambio di passo, oltre ad avere una discreta visione di gioco, che gli permette di duettare molto rapidamente  con i suoi compagni di squadra. Velocità di pensiero e capacità nel controllo di palla lo rendono un giocatore completo, moderno e che può destreggiare in molte e varie posizioni in mezzo al campo. Insomma, non gli manca certo la duttilità e la capacità di adattarsi.

La sua struttura fisica gli consente di agire da trequartista, sia a ridosso di due punte che di un solo centravanti. La sua capacità sia nel tiro che negli inserimenti lo rendono molto utile in fase offensiva, tanto che, seppur con caratteristiche differenti e non da vera e propria punta, può agire anche da attaccante e da riferimento offensivo. Le sue già citate capacità nella visione di gioco e nel duettare con i compagni lo rendono anche un ottimo assist-man. Insomma, a 26 anni, potrebbe essere un innesto  giusto e che potrebbe garantire la qualità necessaria alla Juventus di Max Allegri, che molto spesso, nel corso della stagione che si è appena conclusa, si affidata all’estro, alla fantasia e alle giocate dei singoli. E chissà se l’anno prossimo le chiavi non siano affidate proprio a Yazici. Non resta che attendere che cosa accadrà e che cosa succederà.

Gianpiero Farina
Gianpiero Farina
Sardo d'origine, romano d'adozione. La scrittura e il giornalismo, soprattutto sportivo, e la Lazio le mie più grandi passioni. Cresciuto tra il mare e il mito di Juan Sebastian Veron, ho deciso di trasferirmi nella Capitale per provare a trasformare i miei sogni in realtà. E, quantomeno in parte, penso di esserci riuscito.

Potrebbe interessarti anche: