Wimbledon quanto guadagna il vincitore

Wimbledon
Instagram Wimbledon

Wimbledon quanto guadagna il vincitore del più importante torneo della stagione tennistica: tutto sul premio.

L’edizione 2022 di Wimbledon rappresenta una sorta di unicum nella storia del tennis. Si tratta infatti di un’edizione atipica in quanto non dà punti ATP e WTA agli atleti, decisione presa dopo la scelta di escludere i tennisti russi e bielorussi dal torneo. Uno scenario che ha ovviamente contrariato i tennisti in gioco, ma che è stata soppesata da un aumento del montepremi a disposizione del vincitore del torneo londinese. Rispetto all’edizione 2021, infatti, il vincitore di Wimbledon si porterà a casa quasi il 20% in più rispetto a ciò che ha vinto Novak Djokovic nel 2021, in finale con l’italiano Matteo Berrettini. Un’occasione golosa dunque per portarsi a casa un bel montepremi, oltre chiaramente al grande prestigio di vincere Wimbledon.

Wimbledon quanto guadagna il vincitore

Il montepremi messo a disposizione dall’All England Club per questa edizione 2022 di Wimbledon è di ben 40,3 milioni di sterline, che corrispondono a circa 46 milioni di euro. A crescere dunque sono i premi destinati a tutti i tennisti che prendono parte a Wimbledon. Il primo turno di qualificazione paga 13.000 euro, il secondo circa 25.000 e il terzo quasi 40.000. Per chi entra nel tabellone principale, invece è previsto un guadagno di ben 58.000 euro.

Andando avanti, chi accede al secondo turno incassa 90.500 euro, poi i soldi vinti al terzo turno sono 139.000 e agli ottavi 220.500. Chi si ferma ai quarti di finale ha diritto a 359.500 euro, mentre i semifinalisti guadagnano 621.000. Infine, il secondo classificato ottiene un milione e 218.000 euro, mentre il vincitore di Wimbledon guadagna ben due milioni e 320.000 euro.

Anche l’edizione del 2022 è stata vinta da Novak Djokovic, che ha superato in quattro set Nick Kyrgios. Dopo essere andato sotto, il serbo ha recuperato il risultato e ha vinto 3-1. Un ottimo risultato comunque per Kyrgios, arrivato alla prima volta in una finale slam, ma Djokovic si è rivelato semplicemente troppo forte.