Serie B dopo 16 anni il presidente lascia a sorpresa il club

Un comunicato annuncia l’addio del presidente al club di serie B. Una scelta che sorprende tutti e mette in pericolo il futuro della squadra 

Un fulmine a ciel sereno sul Benevento: il presidente Oreste Vigorito con un comunicato annuncia di aver lasciato la società. Un vero e proprio choc a pochi giorni di distanza dalla mancata promozione in A per via della sconfitta ai playoff contro il Pisa.

Vigorito, le ragioni

Questo il testo del comunicato: “Il presidente Oreste Vigorito comunica alla città, alla tifoseria, alle Istituzioni e a tutti quelli che in questi anni di meravigliosa esperienza lo hanno accompagnato che nei prossimi giorni chiederà un incontro con il sindaco della città, Clemente Mastella, al fine di consegnare nelle mani dello stesso il titolo sportivo del Benevento Calcio non avendo la volontà di iscrivere il club al prossimo campionato”.

E ancora: “Nulla potrà cancellare gli anni vissuti, il ricordo e l’affetto ricevuti dalla città e dall’intera provincia ma è arrivato il momento di mettersi da parte lasciando ad altri il compito di tenere in alto il nome del Benevento Calcio”.

Il bilancio del presidente

Vigorito è il presidente delle “Streghe” da 16 anni, dal marzo del 2006, quando prese il club in C-2, addirittura. Sotto la sua gestione sono arrivate le due storiche promozioni in Serie A, nel 2017 e nel 2020. Ultimamente, però, non sono mancate le polemiche, proprio dopo l’eliminazione ai playoff contro il Pisa. Il Benevento era tra le favorite per tornare in Serie A, ma dopo la vittoria dell’andata, la sconfitta in Toscana ha fatto crescere il malcontento tra i tifosi. Un malcontento che pare abbia colpito in negativo Vigorito: da qui la decisione di mollare.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI