Vecino alla Lazio: come gioca – Fantacalcio

Vecino passa dall’Inter alla Lazio: scopriamo come giocherà con Maurizio Sarri e vediamo se converrà scommetterci sopra al Fantacalcio.

Rinforzo di valore ed esperienza per la Lazio, che chiude una trattativa importante per aggiungere un prezioso tassello alla propria mediana: stiamo parlando di Matias Vecino, 30enne centrocampista da poco svincolatosi dall’Inter, che arriva quindi a parametro zero firmando un triennale da 1,9 milioni di euro all’anno.

Un acquisto molto comodo a livello economico e funzionale al gioco biancoceleste, ma soprattutto ben voluto dall’allenatore Maurizio Sarri, che ha già lavorato con l’uruguayano a Empoli, nella stagione 2014/2015. In quell’anno in Serie A, Vecino disputò la sua prima annata da titolare in Italia, con 38 presenze, 2 reti e 4 assist, imponendosi come uno dei centrocampisti più interessanti del campionato.

Vecino alla Lazio: come gioca

Sette anni dopo, l’uruguayano da tre stagioni di secondo piano all’Inter, dove ha perso il posto da titolare, uscendo dal progetto tecnico nerazzurro, ed è ora in cerca di un rilancio.

Centrocampista centrale di piede destro, la qualità principale di Vecino è quella di sapersi adattare a ruoli diversi, dal play basso al trequartista, anche se il suo ruolo ideale è quello della mezzala, che gli permette di inserirsi a livello offensivo o di rendersi pericoloso coi tiri dalla distanza.

Alto 187 centimetri e abbastanza solido fisicamente, nel 4-3-3 di Sarri potrebbe essere una valida alternativa a Milinkovic-Savic, ma potenzialmente può giocare anche assieme al serbo, andando a sostituire all’occasione Luis Alberto, Marcos Antonio o Toma Basic.

Vecino alla Lazio: prenderlo al Fantacalcio

Tecnicamente, l’uruguayano arriva alla Lazio con il compito di essere la prima alternativa a centrocampo, preferibilmente di Milinkovic-Savic ma se necessario anche degli altri due compagni di reparto. È quindi facile immaginarsi che metterà assieme un buon numero di partite, pur non partendo titolare. Molto dipenderà, comunque, dall’eventuale cessione del serbo, che potrebbe far avanzare Vecino nelle gerarchie della rosa.

Un aspetto che deve sicuramente interessare i fantallenatori è che Mate ha già avuto modo di lavorare con Sarri, il tecnico che lo ha fatto affermare in Serie A e che lo ha adesso rivoluto alla Lazio. Possiamo dunque aspettarci che tra i due ci sia reciproca fiducia e intesa, sia a livello umano che tattico. Vecino può essere un acquisto economico ma dal buon potenziale al Fantacalcio.