Semifinali mondiali, la curiosità statistica di Qatar 2022

marocco mondiali 2022 qatar
Fonte: Image Photo

Semifinali mondiali, la curiosità statistica dell’edizione di quest’anno che rende Qatar 2022 ancora più speciale, arrivati al penultimo atto della manifestazione.

Su quattro semifinaliste, infatti, sono rappresentati ben tre continenti: Europa con Francia e Croazia, America con l’Argentina e Africa (per la prima volta) con il Marocco.

Semifinali mondiali intercontinentali

Quattro squadre rimaste e tre continenti: Europa, America e Africa. D’accordo, il Marocco è la prima nazionale del continente nero a spingersi così in fondo nella coppa del mondo, ma al contempo questo traguardo è storico per un altro motivo. E cioè che tre continenti sono arrivati a disputarsi il trofeo.

Era successo una sola altra volta in passato: nel 2002. All’epoca su quattro semifinaliste tre erano di altrettanti continenti diversi, ma al posto dell’Africa c’era l’Asia con la Corea del Sud padrona di casa e alla fine quarta.

Il bello è che una delle due europee, la Turchia, era arrivata in semifinale battendo al golden gol (Ilhan Mansiz, una meteora) il Senegal. In quel caso si sarebbero potute vedere delle semifinali mondiali con 4 continenti rappresentati.

Ricordiamo nel 2002 le altre semifinaliste: Brasile e Germania, che poi si sarebbero giocate la coppa, 2-0 per i Verdeoro con doppietta di Ronaldo. Terza la Turchia e quarta la Corea del Sud, in quella storica edizione dove gli asiatici furono la prima squadra non sudamericana o europea a classificarsi tra le prime quattro.

Semifinali mondiali Europa padrona

Va detto che anche nell’edizione del 1930, la prima del mondiale, arrivarono in semifinale “due continenti e mezzo”: Uruguay e Argentina per il Sudamerica, Stati Uniti per il Nordamerica e Jugoslavia per l’Europa. Tuttavia l’America va considerata un continente unico.

In generale però è l’Europa a farla da padrona a livello di semifinali mondiali. Basti pensare che in due delle ultime quattro edizioni le prime quattro classificate provenivano dal Vecchio Continente: nel 2006 Italia-Francia-Germania-Portogallo, mentre nel 2018 in Russia erano state Francia-Croazia-Belgio-Inghilterra.

Solo in altre tre occasioni le semifinaliste erano state tutte europee: nel 1982 (Italia-Germania Ovest-Polonia-Francia), nel 1966 (Inghilterra-Germania Ovest-Portogallo-Unione Sovietica) e nel 1934 (Italia-Cecoslovacchia-Germania-Austria).

C’è sempre stata almeno un’europea tra le semifinaliste, mentre va considerato che le semifinali mondiali non ci sono state in tre edizioni del torneo perché la formula non le prevedeva: 1950 in Brasile, 1974 in Germania Ovest e 1978 in Argentina.

Dopo 21 edizioni dei mondiali, compresa quindi questa, la classifica delle prime quattro divise per continente è decisamente sbilanciata a favore dell’Europa. Tuttavia il traguardo raggiunto dal Marocco rende questo mondiale in Qatar ancora più storico, non solo per ciò che ha fatto la squadra allenata da Redragui.

Ecco i dati nel dettaglio

  • EUROPA 59 SQUADRE TRA LE PRIME 4
  • AMERICA 23
  • ASIA 1
  • AFRICA 1