Scamacca West Ham: perché ha scelto la Premier League

Scamacca lascia il Sassuolo e diventerà un giocatore del West Ham, dopo essere stato cercato da club di Serie A: per quale motivo ha scelto la Premier League?

Lo hanno cercato a lungo le big di Serie A, come Juventus e Inter, ma alla Gianluca Scamacca giocherà altrove, cambiando proprio campionato e spostandosi in Premier League. Troppo elevate le richieste del Sassuolo (50 milioni, poi col West Ham si è chiuso a 40 complessivi più una percentuale sulla futura rivendita), ma anche poca fiducia nel giocatore da parte dei club italiani.

Il centravanti della Nazionale si trasferisce così a Londra, aggiungendosi alla lista di talenti che periodicamente abbandonano la Serie A per il campionato inglese. Ma quali sono i motivi che hanno spinto il 23enne ex-attaccante delle giovanili della Roma a scegliere la Premier League.

Perché Scamacca ha scelto il West Ham

Le motivazioni della giovane punta azzurra sono diverse e tutte validissime. La prima, e più ovvia, è di tipo economico: in Premier League si guadagna mediamente di più che in Serie A e in qualsiasi altro campionato europeo. Non si sa ancora con certezza quanto guadagnerà il romano al West Ham, ma si vocifera 3 milioni all’anno, una cifra molto piùalta di quella che prendeva al Sassuolo.

Anche il PSG si era interessato al giocatore del Sassuolo, e pure in questo caso l’aspetto economico sarebbe stato soddisfacente, ma c’erano più dubbi a livello tecnico, sul ruolo che avrebbe avuto in un attacco già molto affollato. Negli Hammers, invece, la sua posizione sarebbe più solida: in squadra c’è una sola punta centrale di ruolo, Michail Antonio, che ha 32 anni e spesso viene schierato da ala.

Scamacca avrebbe quindi molte possibilità di giocare titolare, in un campionato in cui i giocatori con le sue caratteritiche vanno per la maggiore, e agli ordini di un allenatore di grande valore come David Moyes. In più, avrebbe finalmente la possibilità di giocare nelle coppe europee, cosa che in questi anni non ha mai potuto fare al Sassuolo: col West Ham si presenterà al via della Conference League in una delle squadre favorite per la conquista del trofeo.

Non va poi sottovalutato che Scamacca è sempre stato un giocatore propenso al trasferimento nel calcio estero, come dimostra il fatto che già nel 2015, quando aveva appena 16 anni, si spostò a giocare al PSV Eindhoven, rimandendovi due stagioni.