mercoledì, Aprile 24, 2024

Perché il Milan vuole Van Bommel in panchina?

Il Milan vira su Mark Van Bommel...

Per le big d’Europa non è facile trovare un nuovo allenatore

Le big europee stanno incontrando più difficoltà...

Il futuro di Zaccagni è sempre più biancoceleste

Mattia Zaccagni questa sera non sarà tra...

Scalvini infortunio quando torna: tempi di recupero

NotizieScalvini infortunio quando torna: tempi di recupero

Brutta tegola per l’Atalanta con l’infortunio di Giorgio Scalvini: il giovane centrale della Dea rischia di stare fuori per un lungo periodo di tempo. 

Infortunatosi durante Milan Atalanta, Scalvini è stato sottoposto in giornata a dei controlli che hanno riscontrato un trauma distorsivo alla caviglia destra con un interessamento dei legamenti del compartimento interno.

Una bruttissima notizia per l’Atalanta e per Gasperini, con il centrale che era ormai diventato un titolare fisso per la Dea in tutti e tre i ruoli della difesa. Il tecnico nerazzurro dovrà inventarsi qualcosa visto che anche Palomino non è al meglio.

Scalvini infortunio quante partite salta

Scalvini sarà sicuramente fuori gioco contro l’Udinese nel prossimo turno di campionato in attesa di nuovi esami per stabilire con certezza i tempi di recupero ma è a rischio forfait anche per la sfida col Napoli nella giornata successiva.

Il problema è che con questi infortuni bisogna andarci davvero coi piedi di piombo, visto che c’è un interessamento dei legamenti. Per fortuna dell’Atalanta arriva la sosta per le nazionali tra due settimane e mezzo, quindi con un po’ di riposo per i giocatori. Scalvini difficilmente a questo punto verrà convocato da Mancini per le sfide dell’Italia valide per le qualificazioni al prossimo Europeo.

Scalvini quindi dovrà saltare l’Udinese, quasi sicuramente il Napoli l’11 marzo e non è da escludere una sua assenza anche il 17 marzo per la sfida in casa contro l’Empoli. Obiettivo è quindi essere in piena forma l’1 aprile per la partita dello Zini con la Cremonese.

Gasperini è rimasto così con appena tre difensori centrali a disposizione e cioè Toloi, Demiral e Djimsiti, con Palomino ancora non al meglio. Difficile pensare anche a un ripescaggio di Okoli, del tutto sparito dalle rotazioni, o a un ritorno alla difesa a 4, magari con Zappacosta a sinistra come titolare. Hateboer pure è fuori per tutta la stagione, quindi in difesa le opzioni si riducono.

Una bella mazzata per le ambizioni della Dea in questo scorcio di stagione in cui la difesa stava facendo un po’ acqua, a dire il vero, come dimostrato dalle sconfitte in casa col Lecce e a San Siro contro il Milan. Scalvini in realtà era stato uno dei meno peggio, e per lui negli ultimi giorni si erano fatte insistenti anche le voci su un possibile passaggio a fine stagione all’Inter. 

Fantacalcisticamente quella di Scalvini è una grossa perdita per i fanta allenatori viste le eccellenti medie raccolte fin qua, parliamo di 6.11 di media voto e di 6.29 di fanta media, un difensore dal rendimento altissimo come del resto se n’era resa conto anche l’Atalanta. Ora una sosta per questo infortunio molto fastidioso.

Potrebbe interessarti anche:

Check out other tags:

Gli articoli più letti