HomeCalciomercatoSanabria al Torino, come e dove giocherà il nuovo attaccante granata

Sanabria al Torino, come e dove giocherà il nuovo attaccante granata

Il Torino sta per chiudere il colpo di mercato in attacco: è in arrivo Antonio Sanabria, attaccante che ha giocato in Serie A con la maglia del Genoa.

Arriva il rinforzo davanti per Davide Nicola: si tratta di Antonio Sanabria, centravanti del Betis Siviglia che arriverà in granata per la cifra di 7,5 milioni più bonus. Un colpo importante per il Torino, che deve provare a dare la svolta a una stagione sinora ricca di delusione, con un piazzamento in classifica molto delicato e una squadra che fa tanta fatica sia in zona gol che in fase difensiva. Per risolvere il problema in zona offensiva serviva una puntata da affiancare a Belotti e Sanabria può essere un colpo davvero importante in quest’ottica.

Sanabria
Fonte: profilo ufficiale Instagram @tsanabria9

Sanabria al Torino: la carriera

Paraguaiano, classe ’96, Antonio Sanabria muove i primi passi nel Cerro Porteno, prima della prestigiosa chiamata del Barcellona nel 2009. Non esordisce mai con i blaugrana, gioca solo con la squadra B, ma le sue prestazioni gli valgono comunque la chiamata della Roma, che nel gennaio 2014 lo acquista per 4,5 milioni di euro più bonus e lo gira momentaneamente al Sassuolo.

Sia in neroverde che in giallorosso Sanabria trova pochissimo spazio, collezionando appena 4 presenze, due col Sassuolo e due con la Roma. Nell’agosto 2015 dunque i giallorossi lo girano in prestito allo Sporting Gijon, dove Sanabria inizia finalmente a far intravedere le sue doti, chiudendo la sua prima stagione in Liga con 11 gol in 29 presenze.

Su di lui quindi piomba il Betis Siviglia, che lo acquista dalla Roma. In Andalusia Sanabria però non continua quella crescita che prometteva di poter vivere, vivendo due stagioni e mezzo scostanti, con un rendimento altalenante. Dopo una prima stagione di ambientamento, il secondo anno di Sanabria al Betis è positivo, con 8 gol in 17 partite, ma poi il paraguaiano perde spazio e nel gennaio 2019 passa in prestito al Genoa.

In rossoblu Sanabria continua ad alternare ottime prestazioni a passaggi a vuoto preoccupanti, in un anno e mezzo mette a referto 9 gol in 36 partite, ma il Genoa decide di non riscattarlo e l’attaccante fa ritorno al Betis.

Quest’anno, dopo 3 gol in 15 partite, il Torino ha deciso di riportarlo in Italia, dandogli quella fiducia di cui l’attaccante ha bisogno. Con la speranza che venga ben ripagata.

Sanabria al Torino: dove e come giocherà

La stagione del Torino è stata finora molto deludente. I granata navigano nei bassifondi della classifica, al momento condividono la terzultima piazza insieme al Cagliari. Tantissimi i gol subiti 37, a fronte di 28 gol fatti, non pochi se confrontati con le concorrenti, ma per ampi tratti del campionato è venuta fuori la mancanza di un partner ideale per Belotti.

Troppo altalenante Zaza, mai convincente Verdi, deludente anche Bonazzoli. Il Gallo deve reggere da solo il peso dell’attacco granata, ma per dare una svolta alla lotta salvezza serve una spalla ideale, in grado di garantire qualche gol in più e di aiutare Belotti in zona offensiva.

Sanabria arriva dunque a Torino col compito di coadiuvare il Gallo Belotti in zona gol.Si giocherà verosimilmente una maglia da titolare con Simone Zaza, positivo nelle ultime uscite. Il paraguaiano ha il vantaggio di conoscere già Davide Nicola, con cui ha giocato, con buoni risultati, al Genoa. Il tecnico dunque lo conosce e sa come farlo rendere al meglio.

Sanabria per caratteristiche è un centravanti ideale per l’attacco a due, rapido, dotato di una buona tecnica che lo rende importante per fraseggiare col compagno di reparto. È molto bravo anche ad attaccare la profondità, andando a sfruttare gli spazi che Belotti apre col suo lavoro. Per caratteristiche Sanabria si sposa bene col Gallo, ora bisognerà capire che versione del paraguaiano vedremo a Torino: il suo rendimento sarà davvero importante per la stagione dei granata.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Articoli recenti