HomeCalciomercatoSampdoria, le opzioni più interessanti per il post Quagliarella

Sampdoria, le opzioni più interessanti per il post Quagliarella

L’ipotetica partenza di Quagliarella verso la Juventus obbliga la Sampdoria a tornare sul mercato degli attaccanti

Il mercato di riparazione è appena cominciato e, come sempre accade, a Genova cominciano a infittirsi le voci riguardo le possibili rivoluzioni che le due realtà cittadine ci hanno abituato a ogni sessione. La Sampdoria potrebbe perdere il suo leader e capitano Fabio Quagliarella, messo attentamente sotto osservazione dalla Juventus, alla disperata ricerca di un colpo low cost in attacco.

La dirigenza blucerchiata dovrà quindi essere molto brava, nell’eventualità che la trattativa si concretizzi, a individuare il sostituto per uno degli attaccanti più prolifici della storia della Sampdoria. Peraltro, i liguri lì davanti avrebbero comunque diversi problemi già palesati nel recente passato. Ergo, se arrivasse qualche gol in più, nessuno potrebbe lamentarsi.

sampdoria
Fonte immagine: @sportli26181512 (Twitter)

Sampdoria, le alternative a Quagliarella

Uno dei nomi più caldi per il post Quagliarella è quello di Andrea Pinamonti, in uscita dall’Inter e alla ricerca disperata di spazio e minuti. Pinamonti è giovane, ha margini di miglioramento e, pur avendo dimostrato che a certi livelli per ora non sa starci, potrebbe trasformarsi in una buona risorsa per i blucerchiati. Peraltro, a Genova lui ci è già stato, avendo vestito per qualche mese i colori del Grifone.

Molto interessante è la strada che porterebbe a Kevin Lasagna, chiuso all’Udinese da una forte concorrenza. Rispetto a Pinamonti, Lasagna è una punta più rapida e in grado di svariare su tutto il fronte offensivo, ideale per una squadra che nelle corde ha il 4-4-2 come modulo base. Ha 28 anni e un contratto in scadenza nel 2023: a cifre contenute, si può fare. Con un occhio alla concorrenza.

sampdoria
Fonte immagine: @sportli26181512 (Twitter)

Gli altri nomi in ballo

La Sampdoria si sta guardando intorno per cercare un attaccante che possa comunque entrare nelle rotazioni anche nel caso in cui Quagliarella non andasse via. Per questo motivo, Patrick Cutrone potrebbe avere le caratteristiche giuste per diventare centrale nello scacchiere di Ranieri. L’ex Milan può giocare da prima punta o affiancare un altro attaccante, sa puntare l’area e spesso si porta dietro un paio di avversari.

In più, ha solo 22 anni, ergo l’investimento di qualche spicciolo in più potrebbe valere la pena. Giovane è anche Sam Lammers, sul quale però pesa un grande macigno: l’Atalanta è disposta a cederlo solo in prestito. Il classe 1997 olandese, d’altronde, ha un potenziale molto alto e a Bergamo ci è appena arrivato. Non avrebbe quindi senso privarsene a titolo definitivo dopo pochi mesi. Ma, in questo caso, cosa ci guadagnerebbe la Sampdoria?

Infine, tramontata la suggestione Felipe Caicedo (che la Lazio non vorrebbe cedere nonostante gli sbuffi dell’ecuadoriano), potrebbe tornare in auge il nome di Ernesto Torregrossa, attaccante del Brescia che, all’occorrenza, può fare anche il trequartista, ruolo ricoperto nella stagione della promozione sotto la gestione Corini. I tifosi della Sampdoria osservano interessati un toto-attaccante importante, perché – soprattutto se partirà Quagliarella – la dirigenza non potrà permettersi di sbagliare il colpo.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti