Sampdoria perquisizione in sede: il motivo e cosa c’entra la Juventus

0
514
Sampdoria perquisizione in sede: il motivo e cosa c'entra la Juventus
Fonte: Image Photo Agency

Sampdoria perquisizione in sede: cosa succede con il club blucerchiato, alle prese con nuovi problemi legali, e cosa c’entra la Juventus in questa situazione?

Non sembra esserci pace per la Sampdoria: dopo la retrocessione in Serie B e la faticosa liberazione dal controllo di Massimo Ferrero, il club blucerchiato si ritrova impegnato a risolvere i pesanti problemi di debiti creatisi nel corso degli ultimi anni, ma ecco emergere ora un nuovo problema. Nella tarda mattinata di oggi, giovedì 27 luglio, la Guardia di Finanza è entrata nella sede della Sampdoria per una perquisizione ordinata dalla Procura di Genova, come riferito dallo stesso procuratore Nicola Piacente.

La perquisizione è finalizzata al sequestro di documentazione amministrativa, contabile e fiscale. È stata inoltre richiesta la consegna di atti e documenti nelle sedi di Banca Sistema S.p.A. e di Macquarie Bank in Milano, e l’esibizione di documenti nelle sedi di Sace S.p.A., di Mediocredito Centrale S.p.A. e dell’Istituto per il Credito Sportivo S.p.A. in Roma. Le accuse per cui si trova sotto indagine la Sampdoria sono quelle di “false comunicazioni sociali, emissione di fatture per operazioni inesistenti e dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture per operazioni inesistenti in relazione a compravendite di calciatori”.

L’indagine contro il club blucerchiato riguarda la precedente amministrazione, dato che le operazioni calciomercato nell’occhio della Procura ligure sono relative al periodo tra il 2019 e il 2020. Si tratta, nello specifico, del filone genovese dell’inchiesta sulle plusvalenze della Juventus condotta dalla giustizia ordinaria. Oltre alla società blucerchiata, quindi, le indagini potrebbero comportare conseguenze legali anche per il club bianconero. La Juventus si trova già indagata a Torino nell’ambito dell’inchiesta Prisma, ma adesso contro di lei potrebbe aprirsi anche un nuovo processo a Genova.

Ma queste indagini riguardano anche altre operazioni finanziarie dell Sampdoria, come spiegato dal comunicato della Procura. L’accusa, in questo caso, è che il club blucerchiato abbia alterato i propri bilanci e, sulla base di questi, abbia potuto avere accesso a 5 milioni di euro di finanziamento garantito dal Fondo Centrale di Garanzia per le Piccole e Medie Imprese, di 17 milioni di finanziamento con garanzia pubblica da Sace S.p.a. (erogati da Banca Sistema), e di altri 40 milioni da Macquarie Bank. In più, altri accertamenti verranno fatti per l’accusa di malversazione di erogazioni pubbliche, ovvero dell’utilizzo dei fondi ricevuti dal club per scopi diversi da quelli comunicati. Quest’ultimo aspetto riguarda in particolare l’ex proprietario Massimo Ferrero, dato che l’indagine su questi capi d’imputazione sarebbe scattata a Genova dopo una trasmissione di atti dalla Procura di Paola (Cosenza), dov’è in corso un’indagine proprio su Ferrero.

LEGGI ANCHE: Bancarotta: arrestato Ferrero. Tutti i guai del proprietario della Sampdoria

Inchiesta plusvalenze Juventus Sampdoria: i giocatori coinvolti

Visto anche il coinvolgimento della Juventus, sarà questo aspetto in particolare a tenere banco nel prossimo futuro sui media sportivi italiani. Le accuse per le plusvalenze tra Sampdoria e Juve, commesse tra il 2019 e il 2020, riguardano i trasferimenti di 7 diversi giocatori.

  • EMIL AUDERO (oggi alla Sampdoria), acquistato dalla Sampdoria nel luglio 2019 in cambio di 20 milioni alla Juventus;
  • DAOUDA PEETERS (oggi alla Juventus), acquistato dalla Juventus nel gennaio 2019 in cambio di 4 milioni alla Sampdoria;
  • ERASMO MULÈ (oggi all’Avellino), acquistato dalla Juventus nell’agosto 2019 in cambio di 3,5 milioni alla Sampdoria;
  • NICOLÒ FRANCOFONTE (oggi al Gubbio), acquistato dalla Sampdoria nel settembre 2020 in cambio di 1,7 milioni alla Juventus;
  • MATTEO STOPPA (oggi alla Sampdoria), acquistato dalla Sampdoria nel settembre 2020 in cambio di 1 milione alla Juventus;
  • ERIK GERBI (oggi alla Sampdoria), acquistato dalla Sampdoria nel settembre 2020 in cambio di 1,3 milioni alla Juventus;
  • GIACOMO VRIONI (oggi al New England Revolution), acquistato dalla Juventus nel gennaio 2020 in cambio di 4,1 milioni alla Sampdoria.

LEGGI ANCHE: Che cosa sono le plusvalenze fittizie, spiegato bene

Copyright Image: ABContents