Cosa ha vinto la Roma realmente con la Conference League

La Roma si è portata a casa la Conference League. Ma la discussione principale è sul valore reale della neonata competizione.

Basta un gol di Nicolò Zaniolo, arrivato nel primo tempo, per permettere alla Roma di avere la meglio sul Feyenoord, portandosi così a casa la Conference League. I giallorossi ritrovano un trofeo dopo 14 anni e nella Capitale è stata una notte di festeggiamenti. Non mancano però le discussioni sul reale valore e peso della competizione, che ha fatto il suo debutto in questa stagione. Ma quanto vale alla fine questo trofeo?

Roma Conference League, quanto vale il trionfo nella competizione

Al di là del livello delle avversarie affrontate dagli uomini di Mourinho nel loro cammino, occorre analizzare la questione meramente economica. I giallorossi, tra vari bonus e premi legati al percorso nella competizione, hanno incassato un totale di 20,39 milioni di euro, una cifra comunque importante. Un qualcosa che ora potrà essere reinvestito sul mercato. Al di là del prestigio della competizione, forse è questo il più grande spunto di analisi. Sicuramente poi questa è la vittoria di Mourinho. Il portoghese riporta l’Italia a vincere in Europa, dopo la Champions dell’Inter. Il valore è senza dubbio diverso, ma lo Special One si conferma, sotto questo punto di vista, una garanzia.

Poi si può dire la Roma è tornata a portare a casa un trofeo dopo tanto tempo, il secondo a livello internazionale. Infatti, senza entrare sulla discussione del riconoscimento della Coppa delle Fiere, vinta nel 1961, il palmares europeo dei giallorossi era rimasto a secco da 31 anni, nonostante qualche finale giocata e qualche cavalcata entusiasmante, come quella nella Champions League del 2017/2018. La speranza della società ora è che questo successo rappresenti un punto di partenza dopo anni di delusioni.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI