venerdì, Aprile 12, 2024

É il caos intorno al trasferimento di Alphonso Davies

Alphonso Davies è al centro di una...

L’Empoli è un altro miracolo di Nicola

La salvezza dell’Empoli potrebbe essere l’ennesimo miracolo...

Che cosa sta cucinando questo Gasperini

Gasperini e la sua Atalanta hanno espugnanto...

Quanto risparmia il PSG con l’addio di Mbappé? Pronto al saccheggio in Serie A

CalciomercatoQuanto risparmia il PSG con l'addio di Mbappé? Pronto al saccheggio in Serie A

Il PSG perderà Mbappé la prossima estate, ma con i soldi risparmiati dal suo stipendio andrà a saccheggiare i club della Serie A italiana.

È l’affare annunciato della prossima estate, e da tempo si attendevano conferme ufficiali che adesso, almeno in parte, sono arrivate. Kyliann Mbapp non resterà al PSG nella prossima stagione: a confermarlo, dopo le voci dei giorni scorsi, è stato direttamente il club transalpino. Molto probabilmente il campione classe 1998 passerà a parametro zero al Real Madrid, vista la scadenza del suo ricco contratto con l’attuale squadra, ma nonostante questo il Paris Saint-Germain potrà lo stesso buttarsi sul mercato per una serie di colpi di alto profilo tecnico ed economico.

La società francese è notoriamente tra le più ricche al mondo, grazie alla proprietà qatariota, e non si è mai fatta problemi a spendere cifre veramente impressionanti sul calciomercato. Tuttavia, anche il PSG ha dovuto imparare a stare attento al Fair Play Finanziario, e il contratto da capogiro fatto proprio a Mbappé nell’estate del 2022 ha per un po’ costretto la squadra a limitarsi un poco sul mercato. Proprio per questo, anche se l’attaccante se ne andrà a parametro zero, i parigini potranno registrare un guadagno indiretto da questa operazione, che consiste nella liberazione dal suo contratto, che garantirà un grande risparmio.

Soldi che il PSG intende andare subito a reinvestire per dare a Luis Enrique giocatori di primissimo livello per la prossima stagione, sostituendo così il partente Mbappé. Di quanto stiamo parlando esattamente, però? Secondo L’Equipe, con l’addio della punta il PSG risparmierà ben 200 milioni all’anno, e avrebbe già individuato non uno ma due o tre nomi con cui rinforzare il suo attacco la prossima estate. La notizia è che tutti gli obiettivi del club transalpino arrivano dalla Serie A italiana, e sempre da club diversi. I prossimi mesi, quindi, il colosso della Ligue potrebbe lanciarsi al saccheggio delle stelle del campionato italiano.

Addio Mbappé: il PSG punta tre obiettivi in Serie A

Quanto risparmia il PSG con l'addio di Mbappé
Rafael Leao è in cima ai pensieri dei parigini. (Image Photo Agency)

Il primo giocatore nel mirino della società franco-qatariota è ovviamente Rafael Leao. L’attaccante del Milan è il giocatore che per caratteristiche tattiche e per qualità si adatterebbe al meglio al ruolo di erede di Mbappé. Classe 1999, il portoghese è un’ala sinistra, ruolo prediletto da Mbappé, e condivide con il francese una grande velocità, la tecnica palla al piede e il senso del gol. Tuttavia è anche vero che Mbappé è stato spesso impiegato anche da punta centrale, posizione in cui può essere ancora più devastante a livello offensivo. Per questo motivo, il Paris Saint-Germaina intende cautelarsi anche in quella posizione, visti anche i recenti malumori palesati dal centravanti Kolo Muani.

In questo caso, il PSG affiancherebbe a Leao la punta nigeriana del Napoli Victor Osimhen, uno degli attaccanti più prolifici e determinanti in Europa nelle ultime stagioni. L’attaccante dei partenopei potrebbe essere acquistato pagando direttamente la clausola rescissoria di 130 milioni fissata dal Napoli, mentre per arrivare la portoghese i parigini investirebbero ancora di più, arrivando a offrire al Milan 175 milioni di euro. Se uno o entrambi questi affari non dovessero andare in porto, il PSG ha comunque delle alternative: Momo Salah del Liverpool sarebbe l’altra scelta possibile come ala sinistra, mentre come punta il club francese potrebbe rivolgersi addirittura all’Inter per Lautaro Martinez.

Potrebbe interessarti anche:

Check out other tags:

Gli articoli più letti