I protagonisti a Qatar 2022 che vedremo anche ai Mondiali 2026

mbappé francia
Fonte: Image Photo

Qatar 2022 è arrivato ai titoli di coda, con il trionfo dell’Argentina. Ma chi, tra quelli che si sono messi in mostra, ci saranno anche tra quattro anni?

La rassegna iridata si è conclusa con una Francia-Argentina a dir poco emozionante e ricca di colpi di scena. I sudamericani si sono imposti ai calci di rigore, con Messi che è finalmente riuscito ad alzare al cielo la Coppa del Mondo. Una vittoria storica e che permette al buon Leo di entrare definitivamente nella storia.

Ma ora è già tempo di pensare al futuro e di guardare alla prossima edizione, che si terrà tra quattro anni in Stati Uniti, Canada e Messico. In molti si chiedono chi, tra i protagonisti di quest’anno, calcherà i campi di gioco anche in Nord America.

Protagonisti Qatar 2022, chi ha il futuro assicurato nelle due finaliste?

Ovviamente il primo a esser citato non può essere che Mbappé, grande protagonista della finale, con la sua tripletta e capocannoniere della rassegna iridata. Il francese è già a quota 12 gol nei campionati mondiali, ma soprattutto ha solo 23 anni e dei margini di crescita non da poco. Le sue qualità sono già impressionanti, ma, tra quattro anni, l’attaccante transalpino sarà ancora una volta tra i trascinatori della sua Nazionale.

Ma, guardando nella rosa dei Galletti, vista la giovane età media, tra quattro anni ci potranno essere ancora in tanti. In difesa occhi su Upamecano (24 anni), Konaté (23 anni) e Theo Hernandez (25 anni). A centrocampo non potranno sicuramente non crescere in questi quattro anni Fofana, Camavinga e Tchouameni, rispettivamente 23, 20 e 22 anni. Se si guarda all’attacco, buone chance per Dembélé e Marcos Thuram, ancora 25enni, e il 24enne Kolo Muani.

Parlando dei campioni del mondo dell’Argentina, i sudamericani sembrano essere a fine ciclo, ma gli occhi non possono non essere puntati sul centrocampista Enzo Fernandez e sull’attaccante Julian Alvarez. Futuro garantito per il 23enne Mac Allister, una delle sorprese di questo Mondiale. Certezze anche Lisandro Martinez, Romero e Molina, la cui carta d’identità dice 24 anni. Sicuramente troverà ancora spazio il 25enne Montiel, che ha tra l’altro realizzato il rigore decisivo.

Protagonisti Qatar 2022, chi ci sarà nel 2026?

Dando uno sguardo alle altre Nazionali, i riflettori non possono non accendersi sulle due più giovani rose, ossia quelle di Inghilterra e Spagna. E allora ecco che ai Mondiali del 2026 ci saranno dei sicuri protagonisti. Tra gli iberici non possono non essere citati Pedri e Gavi, ma anche Eric Garcia, Dani Olmo, Ansu Fati e Ferran Torres, che nonostante il cammino non troppo brillante della squadra di Luis Enrique, hanno comunque messe in mostra le loro qualità.

Per quel che riguarda i britannici, il 24enne Alexander-Arnold guiderà la difesa. Ma è dalla cintola in su che i Tre Leoni hanno un futuro garantito con Bellingham (19 anni), Foden (22 anni), Saka (21 anni), Mount (23 anni) e Rashford (25 anni).

Spulciando ancora tra le altre Nazionali, occhi sul difensore croato classe 2002 Gvardiol,  i due tedeschi Musiala e Moukoko, i brasiliani Vinicius, Martinelli e Antony. In questi Mondiali è piaciuto molto l’attaccante olandese Gakpo, arrivato a quota tre reti. Insomma, i nomi sono davvero tantissimi.