Perr Schuurs ruolo e caratteristiche del difensore dell’Ajax

Perr Schuurs si è imposto in questi anni come il nuovo leader difensivo dell’Ajax, e sta già attirando l’interesse di molti club europei, anche in Serie A.

L’Ajax è sempre uno dei posti migliori dove andare a cercare giovani calciatori molto promettenti: lo sa bene la Juventus, che dai Lancieri di Amsterdam ha prelevato nell’estate del 2019 Matthijs de Ligt. Adesso è la Fiorentina a guardare al club olandese per un rinforzo nel reparto arretrato, specialmente in caso di partenza di Milenkovic, nel mirino dell’Inter.

Il nome da tenere d’occhio è ovviamente Perr Schuurs, che nelle ultime due stagioni si è fatto notare al centro di una difesa in cui ha giocato accanto ad elementi di valore come Lisandro Martinez (appena passato al Manchester United), Jurrien Timber e l’esperto Daley Blind.

Il Napoli lo aveva già monitorato un anno fa, quando sembrava possibile la partenza di Koulibaly, mentre ora sull’olandese è in pole position la Fiorentina, secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio. Su Schuurs, però, ci sono anche Torino e Bologna, entrambe interessate a un giocatore ancora giovane ma con già un buon bagaglio d’esperienza, valutato attorno ai 10 milioni di euro.

L’affermazione di Schuurs nell’Ajax

Il suo ruolo nell’Ajax è andato imponendosi soprattutto nella stagione 2020/2021, a causa di frequenti infortuni di Blind, arrivando a scendere in campo per un totale di 41 partite. Nell’annata precedente, per fare un raffronto, ne aveva giocate meno della metà.

Classe 1999, è cresciuto nel Fortuna Sittard, facendo il suo esordio in seconda divisione olandese già nell’ottobre 2016, quando non aveva ancora compiuto 17 anni. L’Ajax ne ha subito notato le grandi potenzialità, spendendo 2 milioni di euro nel gennaio 2018 per accaparrarselo. Dopo una sola annata nella squadra B, che gioca anch’essa in seconda serie, Erik ten Hag lo ha voluto nella formazione maggiore per sostituire proprio De Ligt.

L’adattamento alla nuova categoria e alle coppe europee (ha già disputato 17 match delle fasi finali di Champions ed Europa League) è stata abbastanza rapida, e gli ha permesso di diventare subito un giocatore importante per il club. Tuttavia, nell’ultima stagione ha avuto un po’ di problemi fisici, e così il suo impiego in campo è diminuito, anche a causa dell’ascesa di Timber.

Perr Schuurs: ruolo e caratteristiche

Proveniente da una famiglia di sportivi (suo padre Lambert è stato un giocatore di pallamano professionista, e la sorella maggiore Demi è una nota tennista, vincitrice di diversi titoli nel doppio), Perr Schuurs ha indubbie qualità atletiche e un’attitudine molto professionale a dispetto della giovane età.

In passato è stato paragonato a De Ligt sia per la provenienza che per l’aspetto fisico (non solo i capelli biondi, ma anche l’altezza e la struttura robusta), ma tra i due ci sono somiglianze anche sul piano tecnico. Schuurs, inoltre, è anche molto duttile tatticamente: pur essendo a tutti gli effetti un centrale difensivo, la sua forza fisica e visione di gioco gli permettono talvolta di essere impiegato anche come mediano in un centrocampo a tre.

Sulla linea difensiva, predilige il gioco a quattro tipico dell’Ajax di Ten Hag, occupando solitamente la posizione di centrale di destra, ma all’occorrenza è adattabile anche in una difesa a tre.