Perché Rebic non va ai Mondiali: i motivi della scelta di Dalic

Rebic non è stato incluso nella lista dei convocati della Croazia per i Mondiali di Qatar 2022 da parte del ct Dalic: cosa è successo all’attaccante del Milan?

Ieri, il ct croato Zlatko Dalic ha presentato la sua lista dei pre-convocati per i Mondiali in Qatar: un elenco di 34 nomi da cui verranno estratti nei prossimi giorni i 23 convocati definitivi che formeranno la rosa della Croazia al torneo iridato, in cui i balcanici proveranno a difendere il secondo posto ottenuto in Russia quattro anni fa.

La vera sorpresa è stata la mancata nomina di Ante Rebic, il 29enne attaccante del Milan che era stato uno degli elementi principali della squadra del 2018, segnando anche una rete  (nei gironi contro l’Argentina) e partendo da titolare in finale. Perché questa volta il giocatore rossonero, in Italia dal 2019, non farà parte della formazione croata?

La scelta di Dalic: perché Rebic non è stato convocato nella Croazia

Molti concordano col dire che l’esclusione dai Mondiali è inaspettata, visto il valore del giocatore e il livello non particolarmente alto nel reparto d’attacco della Croazia: Dalic ha infatti chiamato giocatori molto validi come Perisic, Kramaric e Colak, oppure due protagonisti della Dinamo Zagabria anche in ambito europeo come Orsic e Petkovic, ma ci sono anche giocatori non proprio di primissimo piano come Budimir (1 gol in 9 partite con l’Osasuna), Livaja dell’Hajduk Spalato, e Brekalo, che sta vivendo un’annata molto deludente al Wolfsburg.

Nonostante questo, Rebic non è riuscito a trovare spazio nemmeno nella più ampia rosa dei pre-convocati della Croazia. Il ct Dalic non ha ancora fornito spiegazioni ufficiali per questa sua decisione, ma potrebbe senza dubbio influire il calo di rendimento della punta milanista nelle ultime due stagioni. Arrivato al Milan per essere un titolare, nella scorsa annata Rebic si è visto scavalcare nelle graduatorie di Pioli, anche a causa dei frequenti infortuni.

A questi problemi più tecnici, si potrebbero però aggiungere anche questioni personali tra il giocatore e l’allenatore. Dalla sconfitta agli ottavi contro la Spagna agli scorsi Europei dell’estate del 2021, Rebic non è più sceso in campo con la Croazia: in quell’occasione, il milanista aveva rivolto critiche abbastanza dure al ct Dalic dopo l’uscita dal torneo, e da allora il rapporto tra i due si è incrinato irrimediabilmente.