Pavard all’Inter una svolta per Inzaghi: il motivo

0
1397
Pavard all'Inter: perché è l'uomo giusto per Inzaghi
Fonte: Image Photo Agency

Pavard è il primo obiettivo dell’Inter per rinforzare la difesa. Potrebbe essere una svolta per la retroguardia di Inzaghi.

L’Inter si avvicina alle ultimissime settimane di calciomercato con il senso che qualcosa sia andato storto o sia rimasto incompiuto, ma anche con la certezza di potersela giocare con chiunque, anche sulla scia di quanto successo nella scorsa stagione. Il problema è che stavolta delle caselle mancano ancora per avere una rosa altamente competitiva e di sicuro Marotta, Ausilio e l’intera dirigenza della Beneamata faranno in modo di colmarle in questi giorni. Sicuramente la difesa ha bisogno di un rinforzo di livello e nelle ultime ore sta prendendo quota l’opzione che porterebbe Benjamin Pavard a vestirsi di nerazzurro.

Siamo entrati in quella fase del calciomercato in cui si fiutano le occasioni e il francese che da anni milita in Bundesliga rappresenta proprio una di queste. Il Manchester United sembrava il club in pole position per acquistare il terzino, ma le complicazioni per l’addio di Harry Maguire e la forte concorrenza nella short list dei Red Devils stanno rendendo le contrattazioni più lente e difficili. Proprio in questo spazio, l’Inter sta cercando di inserirsi con forza, forte anche del tesoretto che si è creato tra il mancato ritorno di Romelu Lukaku e l’addio a Lazar Samardzic, sfumato dopo il tira e molla del padre e dell’entourage del centrocampista. Nelle prossime ore, i nerazzurri metteranno sul tavolo una prima offerta per il Bayern Monaco, con cui i rapporti sono ottimi, per cercare di aprire le danze e far decollare l’operazione. Secondo L’Equipe, tutto ciò dovrebbe avvenire a breve giro di posta, almeno per sondare il terreno sulla fattibilità dell’affare. Di certo, sarebbe un grosso acquisto per la difesa di Simone Inzaghi, anche se non colmerebbe del tutto le lacune della rosa nerazzurra.

LEGGI ANCHE Samardzic salta: come l’Inter vuole investire i 45 milioni

Pavard è il braccetto di destra perfetto per l’Inter

L’addio di Milan Skriniar tra la delusione dei tifosi non può essere rimpiazzato solo da un Matteo Darmian in stato di grazia o da un Yann Bisseck su cui scommettere per il futuro. Serve un calciatore già pronto, di qualità ed esperienza internazionale e per questo Pavard è in cima alla lista dell’Inter. In quell’ibrido tra il terzino e il centrale, quale è il ruolo del braccetto di destra, può portare avanti la squadra, impostare l’azione e anche difendere in una porzione di campo che conosce bene, esattamente come fa Alessandro Bastoni dall’altro lato. Aggiungerebbe, quindi, propensione offensiva, ma anche quella dose di abilità nell’affrontare le partite importanti che non è da tutti. Inoltre, non è giovanissimo, ma ha ancora diversi anni di carriera e la continuità in un grande club potrebbe solo fargli bene. Insomma, tra i vari Chalobah e Tanganga è sicuramente il profilo migliore, quello che avrebbe sì bisogno di adattarsi, ma meno degli altri, ai dettami di gioco di Inzaghi. E l’Inter, nonostante non sia arrivato un grandissimo bomber come ci si aspettava, potrebbe giocarsela con tutti, almeno in Italia.

Copyright Image: ABContents