Pau Torres is on fire: perché è perfetto per la Juventus

pau torres
Fonte: Image Photo

La Juventus vuole Pau Torres, che ora avrebbe superato anche Gabriel: scopriamo perché per il club bianconero la prima opzione è ora lo spagnolo del Villarreal.

Cambia la strategia della Juventus per il dopo De Ligt: fino a poche ore fa pareva essere Gabriel Magalhães dell’Arsenal la prima opzione dei bianconeri per sostituire l’olandese, mentre adesso la situazione è cambiata, e l’obiettivo numero uno è divenuto Pau Torres.

Due profili simili: entrambi difensori centrali, entrambi classe 1997, ottima tecnica e abilità nel portare palla, e in più grandi mezzi fisici (tutti e due raggiungono 190 centimetri d’altezza). La principale differenza pare essere innanzitutto economica, perché per il brasiliano i Gunners chiedono 40 milioni, mentre il Villarreal lascerebbe partire il suo giocatore solo per 50. Ma allora perché la Juventus preferisce quest’ultima opzione?

Perché la Juventus vuole Pau Torres

L’aspetto economico, in realtà, può essere considerato per certi versi secondario: l’arrivo del nuovo centrale è subordinato alla cessione di De Ligt, oggi vicino al Bayern Monaco, da cui si dovrebbe incassare non meno di 100 milioni di euro. Abbastanza, quindi, per coprire una spesa anche più alta di quanto si pensava fino a poco tempo fa per il suo sostituto.

In più, Pau Torres presenta alcune caratteristiche che lo rendono preferenziale, come opzione di mercato, a Gabriel. A parità di età, lo spagnolo ha più esperienza a livello internazionale, dove ha fornito ottime prestazioni nel corso delle ultime due stagioni, prima vincendo da protagonista l’Europa League e poi ben figurando nel sorprendente cammino in Champions del Villarreal.

Dal canto suo, Gabriel è apparso prima in Champions League con il Lille e poi in Europa League con l’Arsenal, ma senza lasciare un segno particolarmente positivo. Inoltre, non vanta alcuna presenza con la Nazionale maggiore del Brasile, mentre il suo rivale è ormai un punto fermo della Spagna, con cui ha preso parte agli scorsi Europei e sarà certamente convocato per i Mondiali in autunno.

Da questo punto di vista, quindi, Pau Torres è più affidabile per una squadra che vuole concorrere ai massimi livelli del calcio europeo nella prossima stagione, e ciò giustifica anche il costo del cartellino più alto rispetto al brasiliano. Un sacrificio che la Juventus è disposta a correre, per mettere le mani su uno dei più interessanti leader difensivi presenti attualmente in Europa.