Paredes alla Juventus: come gioca e cosa fare al fantacalcio

Sarà Paredes il nuovo regista a lungo cercato dalla Juventus di Allegri: l’argentino arriva dal PSG ritrovando Di Maria, e puntando a un posto ai Mondiali.

Alla fine è arrivato anche il tanto sospirato regista: con l’acquisto di Leandro Paredes dal PSG, la rosa della Juventus dovrebbe potersi dire completa, e Max Allegri ha finalmente a disposizione il centrocampista che gli serviva per far finalmente decollare le ambizioni dei bianconeri.

L’argentino arriva in prestito gratuito con un diritto di riscatto fissato a oltre 20 milioni di euro, bonus compresi, che potrebbe trasformarsi in obbligo a determinate condizioni. Il 28enne di San Justo sembra avere quindi tutte le carte in regola per diventare un giocatore bianconero a tutti gli effetti anche per i prossimi anni, ma ora i tifosi e i fantallenatori vogliono saperne di più sulle sue qualità.

Leandro Paredes: come gioca

Emerso nei ragazzi del Boca Juniors prima come trequartista e poi adattato a mezzala, ad Empoli Giampaolo lo ha trasformato in un validissimo regista basso, ruolo che oggi riveste con maggiore dimestichezza e per il quale lo ha scelto la Juventus. In generale, comunque, Paredes può occupare diversi ruoli della fascia centrale del campo, sfruttando il suo grande senso tattico e la sua tecnica palla al piede.

Dotato di un’ottima visione di gioco, oltre che di dribbling e di controllo palla, l’ex-PSG è l’elemento ideale per legare i vari settori del campo, e in più conosce bene la Serie A (ha vestito in passato le maglie di Chievo, Empoli e Roma). In aggiunta, stiamo parlando di un cardine dell’Albiceleste e di un giocatore di grande esperienza nelle coppe europee, con un profilo perfetto per la Juventus.

Leandro Paredese: cosa fare al fantacalcio

Lo si è detto: alla Juventus serviva un egista con le sue caratteristiche, un giocatore che potesse fare le veci di Pjanic durante il primo ciclo di Allegri. Ecco perché i fantallenatori possono stare tranquillo: Leandro Paredes è arrivato alla Juve per fare il titolare. Il fatto che, all’occorrenza, possa essere impiegato anche in altri settori del campo non fa che aumentare il suo valore in un’asta del Fantacalcio.

Non stiamo certo parlando di un centrocampista che si inserisce e diventa pericoloso sotto porta (in quattro stagioni a Parigi ha segnato appena 3 reti), data la sua posizione solitamente più bassa, ma l’argentino sa essere un preziosissimo costruttore di gioco e può offrire bonus grazie ai suoi assist. Nella scorsa annata, pur giocando pochissimo, ne ha serviti due, mentre in quella attuale è già riuscito a registrarne uno, sebbene abbia totalizzato appena 61 minuti in quattro partite.