Nuovo stadio Artemio Franchi: ecco il progetto

Scelto il progetto del nuovo stadio Artemio Franchi di Firenze: presto al via il restyling dell’impianto di gioco della Fiorentina. Ecco cosa si sa finora.

La Fiorentina avrà uno stadio nuovo: non un impianto costruito da zero, come avrebbe voluto Commisso, ma il vecchio Artemio Franchi verrà ristrutturato. Nella serata di lunedì 7 marzo è stato infatti comunicato il progetto vincitore del bando per il restyling dell’impianto di proprietà del Comune di Firenze.

Il nuovo stadio Artemio Franchi andrà così a rinnovare la struttura attuale da posti 43.000 posti, che risale al 1931 e che era già stata ristrutturata per i Mondiali del 1990.

Come sarà il nuovo stadio Artemio Franchi

Nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, il Sindaco di Firenze Dario Nardella ha svelato il progetto vincitore dei lavori di ristrutturazione: quello dello studio milanese Arup Italia, curato dall’architetto David Hirsch. Arup ha già collaborato a importanti progetti di questo tipo, come quelli relativi allo stadio di Pechino o a quello di Monaco di Baviera, e ha inoltre lavorato accanto a Renzo Piano per lo stadio di Bari.

Tra le novità, una copertura che garantirà ai tifosi di seguire le partite della Fiorentina da sotto un tetto, e poi un sistema di tribune nuove che vanno a inserirsi in quelle storiche, che sono patrimonio da tutelare. In questo modo, il pubblico verrà avvicinato al campo rispetto all’attuale configurazione dello stadio fiorentino.

“La cosa che ci piace di più – ha detto Filippo Minora, senior architect di Arup Italia – è di aver creato questi nuovi spazi tra le tribune esistenti e quelle nuove che diventano dei veri e propri hub culturali della città”. Molto importante il fatto che, secondo lo studio milanese, la Fiorentina potrà andare avanti a giocare durante i lavori, anche se con capienza limitata.

95 milioni di euro per sostenere la realizzazione del progetto arriveranno dal Comune, per mezzo dei fondi stanziati grazie al Recovery Fund. Il progetto comprende il mantenimento della torre Maratona, delle tribune e le scale elicoidali, mentre saranno create nuove curve davanti a quelle attuale, spazi commerciali (che potrebbero interessare a Commisso) e un albergo.

Si stima che i lavori dovrebbero partire attorno a ottobre 2023, e Arup Italia prevede 30 mesi di cantiere. Entro il 2026, quindi, dovremmo poter osservare il nuovo stadio Artemio Franchi.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI