Ndicka chi è come gioca e perché serve alla Roma

0
2755
mourinho roma
Image Photo Agency

Chi è Evan Ndicka difensore centrale in procinto di arrivare alla Roma: come gioca e perché serve a Mourinho

In attesa di ufficializzare il colpo Aouar, la Roma sta praticamente chiudendo il secondo acquisto della sua campagna estiva. Si tratta di Evan Ndicka, difensore centrale classe 99 svincolatosi dall’Eintracht Francoforte. Il francese arriva a parametro zero e rappresenta un colpo molto importante per la squadra di José Mourinho. Dopo essere cresciuto nelle giovanili dell’Auxerre e aver esordito in Ligue 2 con i transalpini, nel 2018 Ndicka si è trasferito a Francoforte e qui è diventato una delle colonne portanti della squadra, risultando decisivo anche nella vittoria dell’Europa League del 2022 dei tedeschi. Dopo cinque anni il centrale ha lasciato, dunque, la Germania e ora sta per approdare nella Capitale, dove ha il compito di migliorare un reparto difensivo che ha bisogno di nuove forze. Ndicka numericamente prenderà il posto di Llorente, che al termine della stagione torna al Leeds e difficilmente verrà riscattato dalla Roma, considerando le alte pretese degli inglesi. Al di là del fattore numerico, però, Ndicka serve alla Roma anche alla luce dell’infortunio di Kumbulla e soprattutto della complessa stagione di Roger Ibanez, che quest’anno ha alternato ottime prestazioni a troppi passi a vuoto. Il brasiliano si è macchiato di errori gravi, spiccano quelli nei due derby e con l’Inter, ma in generale, al di là di qualche ottima prestazione, il verdeoro non dà sicurezze al reparto difensivo. Inoltre, Ibanez sembra essere il profilo più gettonato da vendere per fare cassa, specialmente dopo l’infortunio di Abraham, per cui la Roma aveva bisogno non solo di un rinforzo a livello numerico, ma anche di un innesto di qualità che migliorasse un reparto difensivo desideroso di rinforzi.

Ndicka Roma caratteristiche e come gioca

Sicuramente Evan Ndika è un profilo idoneo in tal senso. Nei cinque anni in Germania il francese ha acquisito molta esperienza, tanto da diventare uno dei prospetti più interessanti dell’intero panorama mondiale. Ndicka è un difensore centrale molto possente, alto ma rapido, dotata di una grande prestanza fisica che lo rende sicuramente idoneo sia per la linea a tre che Mourinho ha adottato sinora che per un eventuale passaggio a quattro. Con Ndicka la Roma, inoltre, aggiunge centimetri alla propria rosa, un innesto importante considerando la grande potenzialità dei giallorossi sui calci da fermo. In virtù delle sue caratteristiche tecniche e fisiche, dunque, Ndicka sembra davvero essere un colpo ideale per la Roma e l’affare viene suggellato anche dal fatto che il francese arriva a parametro zero, una condizione ideale per i paletti del Financial Fair Play e del Settlement Agreement con la UEFA cui i giallorossi devono sottostare. Negli ultimi tempi, infatti, i giallorossi stanno chiudendo molti colpi a zero: abbiamo menzionato Aouar, ma è impossibile non pensare a Solbakken sei mesi fa e soprattutto a Paulo Dybala un anno fa. Con questa strategia Tiago Pinto sta riuscendo a rinforzare la rosa ed Evan Ndicka è sicuramente un rinforzo di grande valore, che serve tantissimo alla Roma e a José Mourinho.