Napoli Osimhen, rinnovo con vista sulla prossima cessione

0
Rinnovo Osimhen Napoli: cifre, clausola e cessione
Fonte: Image Photo Agency

Osimhen ha rinnovato con il Napoli: ecco le cifre del nuovo accordo con i campioni d’Italia e le prospettive per una prossima cessione.

La lunga telenovela è finita: Victor Osimhen ha rinnovato il suo contratto con il Napoli. Il dominatore della scorsa stagione in Serie A, in cui ha vinto da assoluto protagonista uno scudetto storico con i partenopei, ha di recente vinto anche il Pallone d’Oro africano, e si appresta a volare in Costa d’Avorio il prossimo gennaio per cercare di vincere la Coppa d’Africa con la sua Nigeria. In questo momento è senza dubbio il giocatore africano più in vista a livello mondiale, a pochi giorni dal suo 25° compleanno (il 29 dicembre), e continua a essere nei pensieri di tanti importanti club europei. Già dalla scorsa primavera era molte le voci sul suo conto, con il Manchester United che pareva in pole position per strapparlo al Napoli, cosa che poi non è successa anche a causa della volontà di De Laurentiis di tenere il più possibile intatta la formazione partnopea che si era rivalata campionessa d’Italia. Le trattative per il rinnovo sono iniziate proprio allora, per convincere Osimhen a restare a Napoli almeno un’altra stagione, e oggi hanno raggiunto una felice conclusione.

L’attaccante ha infatti sottoscritto un nuovo accordo con il club campano. Lo aveva preannunciato già ieri il presidente del Napoli, che parlando al TG1 aveva detto che il rinnovo della sua stella era nell’aria: “Forse, e dico forse, sarà la sorpresa sotto l’albero di Natale” aveva avvertito. Nemmeno 24 ore dopo, ecco che sempre De Laurentiis ha confermato ai tifosi e alla stampa, con un post sul social network X, che la trattativa è andata a buon fine. Una firma che arriva giusto in tempo per scongiurare la perdita dei benefici del Decreto Crescita, che il governo ha ormai deciso di abolire, non senza le proteste da parte dei vari club della Serie A. Grazie a queste agevolazioni, si stima che il Napoli possa risparmiare fino al 75% delle tasse relative allo stipendio del giocatore, il che chiarisce bene perché per De Laurentiis era assolutamente impensabile di non arrivare alla firma entro la fine del 2023.

In merito alle cifre, al momento non è stato comunicato quanto arriverà a percepire Osimhen con il nuovo contratto. Tuttavia, nelle scorse settimane aveva preso quota la voce secondo cui il nigeriano sarebbe andato a guadagnare 10 milioni di euro netti a stagione, che ne farebbero di gran lunga il giocatore più pagato del Napoli (il secondo, Zielinski, si ferma a 3,5 milioni). Per Osimhen si tratterebbe, a questo punto, di un ingaggio più che raddoppiato, visto che il ingaggio fino a poche ore fa si fermava a 4,5 milioni a stagione, rispettando il tetto fissato da De Laurentiis per la rosa della squadra. In secondo piano, c’è il prolungamento di un anno della scadenza dell’accordo con i partenopei, che slitta dal 2025 al 2026. Il terzo aspetto fondamentale del nuovo contratto firmato da Osimhen con il Napoli è la clausola rescissoria inserita nell’accordo, che dovrebbe ammontare a una cifra tra 120 e 130 milioni di euro.

Rinnovo Osimhen: il Napoli si prepara a cedere il nigeriano

Questa operazione sembra a tutti gli effetti preannunciare l’addio dell’attaccante a fine stagione. De Laurentiis aveva promesso a Osimhen un sostanzioso ritocco dell’ingaggio per restare un altro anno al Napoli, e dopo che Osimhen ha deciso di restare il club ha dovuto formulare questa offerta. Già lo stesso Osimhen aveva chiarito questo aspetto in precedenza, parlando con l’ex Chelsea John Obi Mikel al suo podcast: “Ho parlato con il Napoli e ho deciso di restare, ma è stato pazzesco: più dicevo di no, più aumentavano l’offerta economica”. 10 milioni netti all’anno, se questo è davvero quanto percepirà l’attaccante, rappresentano un grosso sacrificio per il Napoli: teoricamente, è come se oltre a Osimhen il club avesse messo sotto contratto uno o due altri giocatori, considerando il tetto salariale del club. Proprio per questo motivo è lecito pensare che il Napoli abbia voluto accontentare il giocatore con questo ritocco, ma con la concreta prospettiva di non dover davvero pagare Osimhen 10 milioni l’anno da qui al 2026. L’idea è che il giocatore possa venire ceduto già la prossima estate, come aveva anticipato nei giorni scorsi il giornalista Giovanni Scotto, parlando di una cifra da fissare tra club e giocatore. E quella cifra infatti è stata stabilita con la clausola rescissoria, che ammonta più o meno a quanto, secondo varie indiscrezioni di mercato, il Napoli puntava a ottenere da un’eventuale addio di Osimhen nell’estate del 2023.