Montero se salta Allegri: chi è il possibile nuovo allenatore della Juventus

Una voce vuole Montero come nuovo allenatore della Juventus, in caso di esonero a sorpresa di Allegri: scopriamo chi è e come gioca il tecnico uruguayano.

La società dice di essere convinta: si prosegue con Allegri, cacciarlo sarebbe “una follia”. Eppure, secondo il Corriere della Sera nelle prossime ore potrebbe succedere di tutto, anche un inaspettato esonero del tecnico livornese all’indomani del tracollo di Monza, e d’altronde i tifosi sembrano aver perso la pazienza con l’attuale tecnico della Juventus.

Sui social si è così diffusa una nuova voce su chi potrebbe essere il suo sostituto: una soluzione interna, per risparmiare e ricompattare il gruppo in vista del resto della stagione, senza andare a pescare un nome dall’elenco degli allenatori svincolati. Il nome che gira come sostituto di Allegri sarebbe quello di Paolo Montero.

Chi è Paolo Montero, il possibile sostituto di Allegri

42 anni, nativo di Montevideo, in Uruguay, Paolo Montero riveste attualmente l’incarico di allenatore dell’U19 della Juventus, la Primavera bianconera che attualmente si trova al secondo posto nel campionato giovanile italiano.

Si tratta prima di tutto di un “uomo Juve”, data la sua lunga esperienza come giocatore nel club torinese: difensore centrale di ruolo, arrivato in Italia nel 1992 grazie all’Atalanta, ha vestito la maglia bianconera dal 1996 al 2005, collezionando in tutto 277 presenze e 6 gol, e mettendo in bacheca quattro scudetti (più uno revocato), tre Supercoppe italiane, una Supercoppa europea, una Coppa Intercontinentale e una Coppa Intertoto.

Come allenatore, Montero ha mosso i primi passi nel 2014 nel Peñarol, il club cui ha iniziato e chiuso la carriera da giocatore, guidando le giovanili e rivestendo anche per un breve periodo il ruolo di tecnico ad interim della prima squadra. Successivamente è stato alla guida di club argentini come il Boca Unidos, il Colon di Santa Fe e il Rosario Central, ma senza riscuotere particolare successo. Tra il 2019 e il 2021 ha allenato la Sambenedettese in Serie C, arrivando decimo in classifica per poi venire sonerato nella stagione successiva. Dopo un breve passaggio sulla panchina del San Lorenzo, lo scorso giugno è tornato in Italia firmando con la Juventus.

Chi è Paolo Montero: come gioca

Come allenatore, Paolo Montero è ancora agli inizi, e finora le cose migliori le sta facendo nella Juventus U19, con cui ha un contratto fino al prossimo giugno. I risultati attualmente vedono la sua squadra seconda in campionato a due punti dal Torino capolista e ancora imbattuta (vittorie contro Udinese, Empoli e Atalanta, e pareggi con Sassuolo e Verona), mentre nella Youth League la Primavera bianconera ha perso contro il PSG  e pareggiato col Benfica.

Il suo schieramento tattico preferito si basa sul modulo 4-4-2, quello con cui Montero ha avuto maggiore dimestichezza anche da giocatore, e finora i suoi ragazzi hanno dimostrato una certa fraternità con il gol: sempre in rete in tutte e sette le partite di questa stagione, i giovani juventini sono anche il miglior attacco del campionato Primavera 1 con 16 gol all’attivo.

Sabato 1° ottobre, al ritorno dallo sosta per le Nazionali, Montero e i suoi ragazzi dovrebbero disputare il delicato scontro la vertice con il Torino. Sempre se nel frattempo l’allenatore uruguayano non dovesse essere chiamato nella squadra maggiore per prendere il posto di Allegri.