Mondiali 2022, quanto guadagna chi vince il torneo

coppa del mondo mondiali 2022 qatar fifa
Fonte: Image Photo

Mondiali 2022: qual è il montepremi del torneo FIFA? Scopriamo quanto guadagna chi vince i Mondiali di calcio di quest’anno in Qatar.

Siamo arrivati al giorno della finale dei Mondiali 2022 in Qatar, con Argentina e Francia pronte a confrontarsi per stabilire chi sarà il campione del mondo. Tutto è pronto per la sfida decisiva, ma esattamente cosa vince chi conquista il titolo mondiale nel calcio?

Chiaramente il vincitore potrà portarsi a casa la celebre Coppa del Mondo FIFA, di cui sarà il detentore per almeno quattro anni (la Francia, vincendo, arriverebbe almeno a otto anni, avendo già vinto il titolo nel 2018 in Russia). Ma, a parte questo, esiste un premio in denaro? E a quanto ammonta? Proviamo a dare una risposta a questa domanda.

Quanto guadagna chi vince i Mondiali 2022

L’edizione 2022 dei Mondiali è considerata la più ricca di tutta la storia della competizione lanciata dalla FIFA nel 1930: il suo montepremi complessivo ammonta infatti a 400 milioni di dollari, maggiore del 20% rispetto alla scorsa edizione in Russia. Ovviamente questa cifra verrà suddivisa tra le varie squadre in base al piazzamento finale nel torneo.

Chi, tra Argentina e Francia, riuscirà a vincere la finale odierna e laurearsi campione del mondo di calcio del 2022 guadagnerà ben 42 milioni di dollari di premio. I soldi verranno ovviamente versati alla Federcalcio di appartenenza, che poi riconoscerà ulteriori premi specifici ai giocatori, all’allenatore e allo staff, che variano da federazione a federazione.

La squadra sconfitta nella finale, invece, guadagnerà 30 milioni di dollari. A queste cifre si sommano comunque anche 1,5 milioni di dollari per ogni selezione nazionale, versati a inizio Mondiale dalla FIFA per coprire le spese necessarie a organizzare la spedizione in Qatar.

Sono stati elargiti anche altri premi alle nazionali, a seconda del percorso avuto nel torneo. Chi ha fallito il passaggio dei gironi ha comunque guadagnato per esempio 9 milioni di dollari; 13 milioni sono andati a chi ha raggiunto gli ottavi di finale; 17 a chi ha raggiunto i quarti. Il quarto classificato (cioè il Marocco, sconfitto nella finalina di sabato) percepirà 25 milioni di dollari, mentre la Croazia terza arroiverà fino a 27 milioni.

Ci sono poi i premi destinati ai club, di cui raramente si parla. Infatti, le squadre che hanno “prestato” i propri giocatori alle nazionali che hanno preso parte al Mondiale riceveranno a loro volte un compenso. Questa cifra varia a seconda del percorso della nazionale di riferimento al Mondiale, e comnta 10.000 dollari per ogni giorno di permanenza del giocatore nel torneo.

Mondiali 2022, quando vale il trofeo della Coppa del Mondo

C’è poi da considerare anche il valore del premio vero e proprio, ovvero la Coppa del Mondo FIFA. Si tratta di un trofeo in oro massiccio 18 carati, disegnato dallo scultore e orafo italiano Silvio Gazzaniga, e prodotta dalla Bertoli Srl di Paderni Dugnano, vicino Milano.

Il suo valore ammonta a 130.000 euro (circa 138.000 dollari), ma ovviamente la Coppa resta di proprietà della FIFA, e non della federazioni vincitrice. Anzi, dal 2006 a quest’ultima non viene nemmeno lasciata la Coppa originale, che viene solamente alzata dei giocatori allo stadio dopo la vittoria. Successivamente, il trofeo viene riconsegnato ai delegati FIFA per essere custodito, e alla Federcalcio vincitrice viene lasciata una copia esatta in ottone rivestita d’oro, il cui valore è chiaramente di molto inferiore rispetto all’originale.