Perché il Milan non ha ancora preso De Ketelaere

Ancora niente per De Ketelaere al Milan: fumata grigia anche in questo incontro tra i dirigenti rossoneri e quelli del Club Brugge. Spieghiamo perché.

Prosegue l’estenuante trattativa tra il Milan e il Club Brugge per arrivare al gioiellino Charles De Ketelaere, ormai divenuto il principale obiettivo dei rossoneri per questa campagna di rafforzamento estiva. Oggi, secondo varie fonti, ci poteva essere l’incontro decisivo, invece nel primo pomeriggio si è saputo che non c’è ancora il via libera al trasferimento del belga.

Il talento del Club Brugge rappresenta il profilo ideale per il Milan di Pioli: giovane, capace di giocare in più zone del campo (idealmente sulla trequartista, ruolo in cui c’è bisogno di un innesto di valore), dallo stile di gioco moderno, e con un costo ancora relativamente contenuto. Lo stesso giocatore gradisce l’opzione rossonera, ma la trattativa si sta rivelando più problematica del previsto.

Milan De Ketelaere: cosa sta succedendo

Sportitalia ha rivelato che oggi ci sarebbe stato un incontro a Lugano tra Maldini e Massara e i dirigenti del Club Brugge. Il meeting c’è effettivamente stato, ma poco dopo le 15.00 si è concluso con un nulla di fatto, rimandando la discussione ai prossimi giorni. La trattativa non si è quindi ancora chiusa nemmeno in senso negativo.

La distanza tra le parti è sempre la stessa, e ha ragioni prettamente economiche: il Club Brugge vuole 35 milioni di euro per cedere il centrocampista offensivo classe 2001, e non intende fare sconti né accettare contropartite tecniche o altre formule per raggiungere questa cifra.

Un problema, perché il Milan la ritiene troppo elevata, anche se negli ultimi tempi il club rossonero sarebbe arrivato ad alzare la propria offerta ai belgi. Calciomercato.com sostiene infatti che l’ultima proposta formulata da Maldini e Massara in quel di Lugano fosse pari a 32 milioni di euro più una grossa percentuale sulla rivendita di De Ketelaere in favore della sua attuale squadra. Ballano quindi ancora 3 milioni di euro, che possono sembrare pochi ma al momento stanno bloccando il trasferimento.

Come possa sbloccarsi la situazione non è affatto chiaro, ma l’impressione è che il Milan non voglia mollare la presa. L’acquisto di De Ketelaere è comprensibilmente ritenuto fondamentale non solo per una questione tecnica ma anche d’immagine: prima dell’estate, gli obiettivi designati erano Origi (arrivato a parametro zero dal Liverpool), Renato Sanches e Botman, e oggi il portoghese è difficile da raggiungere, a causa della concorrenza del PSG, mentre l’olandese è già passato al Newcastle. Il Milan, con De Ketelaere, vuole chiudere un gran colpo per non lasciare i tifosi a bocca asciutta dopolo scudetto.