Il calciomercato non è finito: la top 10 degli svincolati

Il mercato degli svincolati non è ancora chiuso: ecco i dieci migliori profili per i club che ancora devono sistemare qualcosa nella propria rosa.

Il calciomercato si è concluso, e ora la stagione può finalmente entrare nel vivo. Più o meno, a dire la verità, perché per i ritardatari o i direttori sportivi che devono ancora colmare qualche lacuna, è ancora aperto il mercato degli svincolati.

Acquisti di valore ed esperienza, a prezzo contenuto: i tanti giocatori rimasti senza contratto possono essere registrati prima di gennaio, andando a rafforzare una squadra nell’immediato. Ecco allora quali sono i dieci nomi caldi che i club di Serie A, e non solo, devono tenere d’occhio in caso di necessità.

Mercato svincolati 2022/2023: i 10 acquisti top

JASON DENAYER

27 anni dal Belgio, difensore centrale di piede destro che all’occorrenza può essere adattato anche a laterale o addirittura da mediano. L’ultima stagione l’ha passata all’Olympique Lione, giocando 20 partite con 3 gol e 1 assist, ma fino all’anno precedente è stato un titolare inamovibile. Fisicamente sta bene, il problema può essere l’ingaggio: in Francia prendeva 2,6 milioni l’anno, e poche settimane fa ne ha rifiutati 1,8 dal Torino.

ROSS BARKLEY

28 anni dall’Inghilterra, trequartista dall’ottima tecnica capace di destreggiarsi anche da centrocampista centrale, dieci anni fa Don Balon lo aveva messo nella sua lista dei migliori talenti del futuro. L’ultima annata al Chelsea è stata deludente, con appena 14 match e 1 gol, e ora cerca il riscatto. Come per Denayer, il problema potrebbero essere le richieste economiche.

SERGE AURIER

29 anni dalla Costa d’Avorio, terzino destro dai grandi mezzi atletici che ha giocato per PSG e Tottenham. L’ultima stagione è stato al Villarreal, che a sua volta lo aveva preso da svincolato: 24 partite e 2 assist, senza lasciare particolarmente il segno. Deve trovare l’ambiente giusto per riscattarsi, ma uno svantaggio è che non ha passaporto comunitario.

XEKA

27 anni dal Portogallo, regista o mezzala di talento che al Lille ha formato con Thiago Mendes una straordinaria coppia di centrali di centrocampo. Anche nella scorsa annata era un titolare fisso del club francese, ma ha deciso di lasciare viste le scarse prospettive della società, in crisi economica. L’ingaggio non è troppo elevato, e può essere un vero colpo.

DAN-AXEL ZAGADOU

23 anni dalla Francia, difensore centrale di piede sinistro e all’occorrenza terzino mancino. Zagadou è cresciuto nei ragazzi del PSG ma nelle ultime stagioni ha giocato del Borussia Dortmund, dove si è affermato come uno dei più promettenti difensori in circolazione. Se si trova senza contratto è principalmente per i suoi guai fisici: specialmente nella stagione 2020/2021 non ha praticamente mai giocato causa infortunio.

DJIBRIL SIDIBÉ

30 anni dalla Francia, terzino destro di spinta con una buonissima tecnica di base, ex-Everton e Monaco, reduce però da una stagione particolarmente sfortunata, in cui ha patito ben quattro diversi infortuni (adduttori, inguine, tendine d’achille, coscia). Se recuperato, può essere un importante valore aggiunto.

SANTIAGO ARIAS

30 anni dalla Colombia, terzino destro rapido e tecnico che ha vestito le maglie di PSV Eindhoven e Atletico Madrid. Alla corte di Simeone non ha mai trovato molto spazio, venendo parcheggiato in prestito altrove e svalutandosi, anche perché nell’ultima stagione al Granada ha subito un lungo stop per infortunio. Nel contesto adatto potrebbe rilanciarsi.

DIEGO COSTA

33 anni dal Brasile ma con passaporto spagnolo, Diego Costa è un centravanti di peso e dalla grande esperienza, anche se spesso gravato da un carattere particolarmente difficile, in campo e fuori. È svincolato da gennaio, quando lo aveva cercato la Salernitana, e le sue condizioni atletiche devono essere attentamente valutate.

JUAN MATA

23 anni dalla Spagna, uno dei più geniali ed eleganti trequartisti degli ultimi anni, Mata non è più giovanissimo ma se usato nel giusto contesto e con la dovuta cautela può essere davvero un valore aggiunto per molte squadre. L’ultima stagione al Manchester United ha giocato poco (12 partite appena), ma il suo talento potrebbe fare ancora la differenza in Serie A, infatti pare che su di lui ci sia l’Inter.

ADEL TAARABT

33 anni dal Marocco ma con passaporto francese, regista e centrocampista polivante, Taarabt lo abbiamo visto di sfuggita in Serie A col Milan, ma nelle ultime annate era al Benfica: l’anno scorso ha fatto la riserva di lusso, con pochi minuti sparpagliati in 42 partite complessive, in cui ha messo a referto 1 gol e 4 assist. Il talento continua a essere cristallino, ma la continuità è sempre stata il suo punto debole.