HomeCalciomercatoI migliori acquisti del calciomercato di gennaio, in Italia e all'estero

I migliori acquisti del calciomercato di gennaio, in Italia e all’estero

Quali sono i migliori acquisti di gennaio della storia del calciomercato? Scopriamo assieme i più importanti, guardando alla Serie A, ma anche ai campionati stranieri, come la Premier League e la Liga spagnola.

Con l’inizio della sessione invernale del calciomercato si riprone una vecchia questione: è possibile concludere trattative a gennaio che possano essere veramente determinanti per la stagione, e non dei meri rimpiazzi per i titolari? Beh, di sicuro a volte è successo: ecco una lista dei migliori acquisti di gennaio della storia, italiana e non solo.

I migliori acquisti di gennaio in Serie A

Uno ce lo abbiamo tutt’ora davanti agli occhi: arrivato esattamente un anno fa al Milan tra molto scetticismo, Zlatan Ibrahimovic ha dimostrato a 39 anni di essere ancora un giocatore in grado di fare la differenza in Serie A e in Europa. Dal suo arrivo la squadra di Pioli ha completamente cambiato faccia, e si trova oggi in testa al campionato.

Il Milan ha certamente una bella storia legata al calciomercato invernale. Nel 2008 arrivò in squadra Pato, all’epoca 18enne speranza del calcio brasiliano, acquistato l’estate precedente per 22 milioni, ancora minorenne, e divenuto tesserabile solo da gennaio. Nonostante la giovane età, il suo impatto sul campionato fu impressionante, segnando 9 gol in tutto il girone di ritorno; purtroppo, negli anni seguenti gli infortuni gli resero impossibile mantenere le promesse. Ma sempre a gennaio, solo un anno più tardi, i rossoneri tesserarono Thiago Silva e David Beckham. Non male, se pensiamo che tra i migliori acquisti di gennaio della storia della Serie A c’è Edgar Davids, che il Milan lasciò andare alla Juventus nel 1997, dove l’olandese divenne una colonna.

Un altro celebre rinforzo invernale della Juventus è stato Andrea Barzagli, che nel 2011 tornava in Italia dal Wolfsburg senza troppo clamore, e che di lì a poco si sarebbe imposto come uno dei difensori più forti in circolazione. Per contro, ci fu un colpo di gennaio che alla Juventus fece perdere lo scudetto: Hidetoshi Nakata, approdato alla Roma dal Perugia nell’inverno del 2000, fu uomo-partita nella sfida scudetto con la Juventus, rimontata dai giallorossi, poi campioni d’Italia.

Due dei più forti giocatori jugoslavi della storia dell’Inter, Dejan Stankovic e Goran Pandev, sono entrambi arrivati in nerazzurro a gennaio, il primo nel 2004 e il secondo del 2010 (quello che fu poi l’anno del Triplete). Ma il calciomercato invernale ci ha regalato anche colpi come Jorginho dal Verona al Napoli nel 2014, nello stesso anno Nainggolan dal Cagliari alla Roma, Momo Salah dal Chelsea alla Fiorentina nel 2015 (l’evento che fece decollare la carriera dell’egiziano).

I grandi colpi di gennaio in Premier League

Una squadra che nella storia ha spesso beneficiato della campagna acquisti di metà stagione è senza dubbio il Liverpool. Oggi tutti riconoscono che la squadra di Klopp abbia fatto un salto di qualità impressionante quando, nel 2018, acquistò Virgil van Dijk dal Southampton, anche se all’epoca ci furono molti dubbi sugli 84 milioni di euro spesi per un difensore non certo famosissimo. Già nel 2011, comunque, i Reds avevano acquistato dall’Ajax la punta Luis Suarez, che s’impose subito come il leader dell’attacco del Liverpool e uno dei migliori giocatori in Europa.

Nel 2014, il Manchester United, ancora in cerca d’identità dopo l’addio di Ferguson, prendeva dal Chelsea Juan Mata, pagato ben 45 milioni di euro, e in questi anni lo spagnolo è stato una delle poche note positive delle stagioni dei Red Devils. Sull’altra sponda di Manchester, nel 2017 arrivava al City Gabriel Jesus, all’epoca 20enne, acquistato in estate per 32 milioni ma lasciato al Palmeiras fino alla fine dell’anno. Nelle successive quattro stagioni e mezza con i Citizens, il brasiliano ha disputato in tutto 164 partite, segnando 72 reti.

acquisti di gennaio
Fonte Immagine: @virgilvandijk (Instagram)

Uno dei migliori acquisti di gennaio della storia della Premier League, per il suo impatto sulla squadra, è stato senza dubbio Lucas Moura, arrivato al Tottenham nell’inverno del 2018 dal PSG, dove non era mai riuscito a convincere del tutto. Poco più di un anno dopo, Moura era ormai uno dei principali giocatori della rosa di Pochettino, e diventava protagonista, con una clamorosa tripletta all’Amsterdam Arena, della qualificazione degli Spurs alla loro prima finale di Champions League.

I migliori trasferimenti invernali nella Liga

In Spagna il calciomercato di gennaio ha spesso riservato arrivi importanti, con giocatori che sono poi riusciti a diventare delle bandiere nei loro club. È il caso di Marcelo, acquistato dal Real Madrid nel 2007, nella stessa sessione che vide gli arrivi in maglia bianca anche del duo argentino Fernando Gago – Gonzalo Higuain, che all’epoca fece molto più scalpore rispetto al terzino brasiliano. Nel gennaio del 2002 era arrivato al Siviglia Dani Alves, che nel giro di pochi anni si sarebbe affermato come uno dei migliori laterali destri al mondo.

Mentre Dani Alves si trasferiva in Andalusia, nei Paesi Baschi la Real Sociedad rivoluzionava l’attacco, acquistando Darko Kovacevic dalla Lazio e Nihat Kahveci dal Besiktas: la stagione si chiuse solo in 13a posizione, ma un anno dopo i due furono gli assoluti trascinatori del club al secondo posto in Liga, contendendo fino all’ultimo lo scudetto al Real Madrid, e segnando 43 gol in due.

Ritroviamo Edgar Davids in classifica anche in Spagna: nel 2004, dopo aver rotto con la Juventus, si trasferì in prestito a un Barcellona in grande crisi; considerato da tutti sul viale del tramonto, il mediano olandese fu decisivo per il raggiungimento del secondo posto in campionato. Anche se dopo solo sei mesi tornò in Italia, accasandosi all’Inter, il suo impatto sul Barcellona fu sorprendente, tanto che lo possiamo considerare un po’ il simbolo dei migliori acquisti di gennaio della storia del calciomercato.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Valerio Moggia
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti