Maximiano: chi è e come gioca il portiere in ottica Lazio

La Lazio pensa a Maximiano del Granada come nuovo portiere titolare, dopo gli addii di Strakosha e Reina e le difficoltà per Carnesecchi e Vicario.

Il numero 1 è uno dei principali crucci di Maurizio Sarri, e uno dei fronti su cui la dirigenza si sta muovendo con maggiore insistenza per trovare quanto prima non uno ma ben due giocatori in grado di integrare la rosa biancoceleste.

È partito Strakosha, a fine contratto, e sta per fare la stessa cosa Reina, per cui per adesso Sarri avrebbe a dosposizione solo il terzo portiere Adamonis: è ovvio che urgono due acquisti nel reparto, a partire da un titolare affidabile, ma sia la pista che porta a Carnesecchi sia quella per l’empolee Vicario paiono al momento difficilmente percorribili.

Ecco perché nelle ultime ore è emerso un nuovo nome piuttosto interessante ed economicamente più abbordabile: stiamo parlando di Luis Maximiano del Granada.

Maximiano, il nome emergente del calcio lusitano

23 anni compiuti a gennaio, Maximiano è da qualche anno uno dei giovani estremi difensori più interessanti del calcio portoghese, anche se ora il Granada inizia a stargli un po’ stretto, e starebbe cercando una nuova avventura di più alto profilo.

Cresciuto nello Sporting Lisbona, è stato il titolare nella porta dei Leões nella stagione 2019/2020, fornendo buone prestazioni ma non riuscendo a riguardagnarsi il posto nell’annate seguente, sotto la guida di Ruben Amorim, dopo l’arrivo di Antonio Adan. Dopo una stagione in panchina, è passato per 4,5 milioni al Granada, giocando da titolare indiscusso ma senza riuscire a evitare la retrocessione degli andalusi.

Ex-portiere delle selezioni giovanili lusitane, Maximiano si trova ora a un punto di svolta nella sua carriera: se vuole riconquistare la fiducia e dimostrare di essere finalmente maturato (magari riuscendo a guadagnarsi in extremis una convocazioni per i Mondiali del prossimo autunno) ha bisogno di un palcoscenico di primo piano, e la Lazio può senza dubbio offrirglielo.

Come gioca Luis Maximiano

Nella notte tra lunedì 4 e martedì 5 luglio, la Lazio sembra aver deciso di puntare preferenzialmente sul portoghese del Granada come titolare nella prossima stagione, mettendo da parte le ipotesi Carnesecchi e Vicario.

Maximiano è un portiere giovane e dall’impostazione moderna, con ampi margini di miglioramento e con una discreta abilità nel gioco coi piedi, tutte caratteristiche che stuzzicano Sarri. Si tratta però anche di una scommessa, visto la giovane età e delle qualità da confermare ad un livello più alto di quello del Granada.

Il portiere degli andalusi può quindi essere un buon colpo o anche un rischio, e molto dipende da quanto riusciranno a strappare Tare e Lotito. Anche il Napoli lo segue, ma più staccato e con maggiore interesse per un prestito con diritto di riscatto, facendo fare al portoghese il vice di Meret.

Alla Lazio invece verrebbe a fare il numero 1 titolare, possibilmente a titolo definitivo, ma al momento il Granada non sembra intenzionato a fare sconti: Maximiano ha un contratto fino al 2025, e già nei giorni scorsi il direttore generale degli spagnoli Alfredo García Amado aveva detto che chi lo vuole deve pagare la clausola rescissoria. Che non è affatto bassa, per una scommessa come lui: secondo la Gazzetta dello Sport, ammonta a 12,5 milioni di euro.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Luís Maximiano (@luismaximiano81)