Mattia Zaccagni stipendio: quanto guadagna il calciatore della Lazio

In molti si chiedono quale sia lo stipendio di Mattia Zaccagni, calciatore della Lazio e neo sposo della nota influencer Chiara Nasti

Il nome di Mattia Zaccagni è balzato alle cronache negli ultimi giorni per svariati motivi, o meglio, principalmente per due. Infatti in primis il calciatore della Lazio e la nota influencer Chiara Nasti si sono detti il fatidico sì, diventando ufficialmente marito e moglie dopo esser diventati, lo scorso mese di novembre, genitori del piccolo Thiago. Una cerimonia che ovviamente si è presa le prime pagine di rotocalchi rosa e di gossip.

Al di là di questo però, il giocatore della Lazio è stato grandissimo protagonista nella stagione che si è appena conclusa, essendo tra i trascinatori degli uomini di Sarri, che hanno chiuso il campionato con un inaspettato ma meritato secondo posto. Ed è anche per questo che, dopo il sì alla sua dolce metà, l’ex Verona potrebbe dirne un altro al club capitolino, prolungando il suo contratto e vedendosi ritoccato il suo ingaggio. Il rinnovo dovrebbe essere fino al 30 giugno del 2027, con l’attuale accordo che va in scadenza 2025, e l’ala andrebbe così a percepire 3 milioni di euro a stagione bonus compresi. Insomma, un rialzo comunque importante, visti i 2 milioni circa percepiti in questo momento.

Mattia Zaccagni valore di mercato

Appare molto probabile che, con questa nuova intesa, l’obiettivo della Lazio sia quello di blindare uno dei suoi gioielli. Infatti le prestazioni di Zaccagni in maglia biancoceleste non possono essere certo passate inosservate e, vista la carenza di esterni offensivi di un certo livello, qualche big europea avrebbe potuto mettere gli occhi su di lui. In molti si chiedono quale possa essere il valore di mercato del giocatore dei capitolini. Difficile fare un prezzo, ma è abbastanza facile immaginare e pensare che Lotito non sia per nulla disposto a scendere sotto i 40 milioni di euro, ancor di più dopo aver incassato il sì al rinnovo del contratto. Una valutazione che potrebbe dunque allontanare le pretendenti, con Juventus, Milan e PSG che sembravano comunque essere alla finestra.

Va detto che, nell’estate del 2021, la società romana aveva messo a segno un vero e proprio affare e colpo da maestro, assicurandosi il giocatore dal Verona con la formula del prestito gratuito e un diritto di riscatto obbligatorio fissato a 7 milioni di euro, pagabili però in tre anni. A favorire queste condizioni era il fatto che il calciatore era ormai in scadenza e aveva bisogno di nuovi stimoli e di nuove motivazioni. A distanza di due anni, si può dire che il valore di mercato di Mattia Zaccagni si sia addirittura quintuplicato. E tra l’altro, quella che inizierà nel mese d’agosto, sarà per lui una stagione molto importante, se non addirittura fondamentale. Infatti, per la prima volta in carriera, il 28enne calcherà il palcoscenico della Champions League. Un palcoscenico che potrà valergli la definitiva consacrazione a livello internazionale, con la Lazio che potrebbe addirittura aumentare le sue pretese per sedersi al  tavolo delle trattative. La maturità, la qualità e la personalità sembrano esserci. Non resta che attendere che cosa accadrà.

Gianpiero Farina
Gianpiero Farina
Sardo d'origine, romano d'adozione. La scrittura e il giornalismo, soprattutto sportivo, e la Lazio le mie più grandi passioni. Cresciuto tra il mare e il mito di Juan Sebastian Veron, ho deciso di trasferirmi nella Capitale per provare a trasformare i miei sogni in realtà. E, quantomeno in parte, penso di esserci riuscito.

Potrebbe interessarti anche: