HomeSerie BReggina-Frosinone, prima donna arbitro in Serie B: chi è Maria Marotta

Reggina-Frosinone, prima donna arbitro in Serie B: chi è Maria Marotta

Maria Marotta è stata designata per dirigere l’incontro di lunedì Reggina-Frosinone: diventerà così la prima arbitra della storia della Serie B

LEGGI ANCHE: Quali sono i nomi dei ruoli nel calcio femminile?

Momento storico per la Serie B, che lunedì infrangerà un altro tabù, con la prima donna ad arbitrare un match del campionato cadetto italiano, quello tra Reggina e Frosinone. Si tratta di Maria Marotta, che ha già una discreta esperienza alle spalle in Serie C.

Sulle orme dell’ormai celeberrima collega Stephanie Frappart, che ha diretto match in Champions League e anche la Supercoppa europea del 2019, Marotta sarà inoltre la donna a dirigere la partita di livello finora più altro in Italia, visto che ancora nessuna sua collega ha potuto arbitrare in Serie A.

Chi è Maria Marotta, arbitra di Reggina-Frosinone

LEGGI ANCHE: Juventus-Dinamo Kiev, arbitra Frappart: prima donna in Champions League

Classe 1984, nata a San Giovanni a Piro, un paese di nemmeno 4.000 abitanti nella provincia di Salerno, Maria Marotta è iscritta alla vicina sezione di Sapri e arbitra dal 2001, quando fu spinta a intraprendere l’attività dall’allora presidente della sua sezione Vito Troccoli. È partita dagli Esordienti e nel 2012 è approdata in Serie D.

Di professione bancaria, è internazionale dal 2016, pur avendo arbitrato a questo livello solo nel calcio femminile, e nel 2018 è arrivata a dirigere match di Serie C, debuttando così nel calcio professionistico: è stata la terza donna nella storia italiana a riuscirci, dopo Anna De Toni e Silvia Tea Spinelli.

LEGGI ANCHE: C’è uno scandalo arbitri nel calcio italiano

Tra i suoi risultati più importanti raggiunti finora, oltre a 13 gare dirette in Serie C, ci sono 3 partite degli Europei femminili Under-19 del 2019 in Scozia (tra cui la semifinale tra Germania e Olanda) e la finale della Coppa Italia Primavera maschile del 2020 tra Hellas Verona e Fiorentina.

Quando una donna arbitro in Serie A?

Nella sfida tra Reggina e Frosinone, valevole per l’ultima giornata del campionato di Serie B e che potrebbe decidere uno dei piazzamenti nei play-off per la promozione, Maria Marotta non sarà l’unica donna in campo: in qualità di assistente sarà infatti affiancata da Francesca Di Monte, 27 anni, della sezione di Chieti. Le due sono già state assistente e quarto ufficiale di gara nella semifinale di Champions League femminile tra Chelsea e Bayern Monaco, domenica 2 maggio.

LEGGI ANCHE: Playoff Serie B 2020/2021: calendario, date e regolamento

Ancora nessuna donna, però, è ancora arrivata ad arbitrare in Serie A. “Il sogno è di riuscirci nel giro di due anni – diceva a marzo il neo presidente dell’AIA Alfredo Trentalange – Siamo indietro e ci stiamo attrezzando, per dare più sostegno, più supporto e formazione alle donne che ci stanno dimostrando di essere all’altezza”. In quest’ottica, la recente elezione di Katia Senesi nel comitato nazionale dell’AIA rappresenta un altro step molto importante.

Nel frattempo, proprio in questi giorni – venerdì 7 maggio – un’arbitra a dirigere un match della Serie A maschile italiana è stata scelta, anche se non nel calcio ma nel rugby: si tratta della 31enne Clara Munarini.

LEGGI ANCHE:

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

98316bfe462d28c8979063b5c072b9cf?s=90&d=mm&r=g
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti