Mady Camara alla Roma: come gioca e cosa fare al fantacalcio

Con Mady Camara la Roma punta a rimpiazzare l’infortunato Wijnaldum ma anche ad assicurarsi un nome interessante per il futuro. Scopriamo come gioca.

Serviva un’alternativa a centrocampo, dopo il brutto infortunio accordo a Wijnaldum, e Tiago Pinto non ha perso tempo: la Roma ha ufficializzato l’arrivo del 25enne mediano guineano Mady Camara dall’Olympiakos.

La formula è quella del prestito oneroso (1,5 milioni di euro) con un diritto di riscatto fissato a 11,5 milioni. Su di lui c’era l’interesse di vari altri club, come ha confermato lo stesso giocatore in un’intervista, tra cui anche quello del Monza, ma alla fine Camara ha scelto la Roma, e spera ovviamente di lasciare il segno in giallorosso e meritarsi una riconferma.

Mady Camara: come gioca

Il nuovo acquisto della Roma, nato a Conakry nel 1997, è un mediano con caratteristiche principalmente difensive, che sa farsi valere nella zona bassa del campo grazie alla sua fisicità (182 centimetri d’altezza per 75 chili). Ma è anche un giocatore abile nei passaggi e molto dinamico, caratteristiche che lo rendono molto prezioso nell’innescare le ripartenze della sua squadra.

Ha esordito nl 2016 con l’Ajaccio, ma le cose migliori le ha fatte vedere nell’Olympiakos, dal 2018 ad oggi, con cui ha vinto tre campionati e una coppa di Grecia, prendendo spesso parte sia alla Champions League che all’Europa League: vanta infatti 51 presenze e 3 reti nelle competizioni internazionali, a dimostrazione di un’esperienza che sicuramente tornerà utile al gruppo di Mourinho.

Mady Camara: cosa fare al fantacalcio

La scelta di Mady Camara al fantacalcio può essere senza dubbio economico, ma anche alquanto rischiosa. Il nuovo centrocampista della Roma arriva ufficialmente a sostituire Wijnaldum, ma non ha le sue stesse qualità e il suo status, per cui è molto facile che partirà più indietro nelle gerarchie giallorosse, almeno alle spalle di Cristante e Matic. Inoltre, il ritorno dell’olandese è previsto per inizio 2023, cosa che potrebbe ulteriormente ridurre il minutaggio del guineano, a meno di un impatto largamente positivo in campo in questi mesi.

Il curriculum di Camara ci racconta poi un giocatore molto utile in campo ma meno adeguato alle esigenze dei fantallenatori: non è particolarmente presente in fase offensiva, per cui difficilmente si potranno ottenere bonus dalla sua presenza in squadra, e per contro tende a prendere troppi cartellini. Per fare un esempio, nella sua ultima stagione all’Olympiakos ha raccolto appena 2 gol e 2 assist, a fronte di 9 cartellini gialli e uno rosso.