Lukaku Juventus e non solo: Giuntoli vuole un tris da incubo

0
1190
Giuntoli è stregato da Rodri Sanchez
Fonte: Image Photo Agency

Lukaku Juventus: l’attaccante non è l’unico obiettivo per il calciomercato dei bianconeri. È pronto un triplo colpo.

La Juventus si sta muovendo lentamente in questa sessione di calciomercato, ma si sta comunque muovendo e con la sensazione che molto presto possano arrivare i primi veri botti della Vecchia Signora, come da tradizione. Una sensazione che aleggia nell’aria con una sinfonia di sillabe ben precisa: Romelu Lukaku. Il calciatore ex Inter ha rotto con il club a cui aveva giurato amore pochi mesi prima e la decisione definitiva l’ha presa la società, rompendo improvvisamente la trattativa con il Chelsea e con il calciatore. A questo punto, tutte le strade portano a Torino e l’affare con i Blues sembra in fase di decollo. Infatti, non si aspetta l’arrivo dei milioni del PSG o di una big inglese, ma si tratta direttamente lo scambio che risolverebbe tutto: Vlahovic al Chelsea e Lukaku alla Juventus con il giusto conguaglio per far felici tutti.

La pista che porta a Big Rom, quindi, potrebbe improvvisamente surriscaldarsi nei prossimi giorni, ma non è comunque l’unica per il calciomercato di Madama. I bianconeri cercano ancora almeno un laterale di centrocampo in grado di cambiare il volto della squadra sulle corsie e un centrocampista centrale che potrebbe portare fisicità, qualità, esperienza e anche gol. Si tratta di caratteristiche indispensabili per la crescita della squadra, una squadra che, in ogni caso, ha l’obiettivo di puntare dritta verso lo scudetto, dato che è stata esclusa dalle competizioni europee. E sono già due i nomi in prima fila per far sì che questo accada: ora sono in pole position nelle gerarchie di Cristiano Giuntoli e della società.

Lukaku Juventus è solo l’inizio: altri due colpi che pesano

L’attacco con l’arrivo di Lukaku e l’addio di Vlahovic cambierebbe drasticamente e con lui anche il modo di giocare della squadra che acquisirebbe maggiore verticalità e meno fiuto in area di rigore che, però, non sembra essere caratteristica essenziale rispetto al gioco di Massimiliano Allegri, non se paragonata alla necessità di fisicità e ripartenza. Allo stesso scopo, ma da una parte diversa del campo, potrebbe servire l’arrivo di Franck Kessié. Anche in questo caso si tratterebbe di un tradimento e, quindi, di un incubo per le dirette rivali. Il mediano ha lasciato il Milan a parametro zero per poi scegliere il Barcellona, ma ora i blaugrana non sembrano più convinti dell’investimento e la Juventus può approfittarne. La trattativa non è del tutto decollata, ma potrebbero succedere molto presto. Con l’addio di Juan Cuadrado, invece, a proposito di tradimenti, e l’arrivo di Timothy Weah, le corsie laterali non sono comunque coperte. La Juventus, nonostante debba affrontare solo Serie A e Coppa Italia, preferirebbe avere almeno un’altra freccia nel suo arco, anche per cambiare le partite a gara in corso. Il profilo giusto è stato identificato in Castagne. L’ex calciatore dell’Atalanta conosce bene il campionato italiano e le sue dinamiche, soprattutto il modulo che Gian Piero Gasperini gli ha insegnato alla perfezione. Inoltre, ha il grosso vantaggio di saper disimpegnarsi senza problemi su entrambe le corsie nella stessa partita. È una caratteristica che Allegri apprezza particolarmente e che enfatizzerebbe. Insomma, sono tre colpi, ma anche tre ritorni in Serie A e tre tradimenti, ma che servirebbero tanto alla Juventus.

Copyright Image: ABContents