Chi è Le Normand, il leader difensivo in ottica Fiorentina

le normand
Fonte: lenormand_r (Instagram)

È Le Normand il profilo individuato dalla Fiorentina per sostituire l’eventuale partente Milenkovic: scopriamo chi è il francese della Real Sociedad.

Il futuro di Nikola Milenkovic è ancora un’incognita, ma la cessione del serbo, che piace sia all’Inter che alla Juventus, non è ancora esclusa, e per questo la Fiorentina deve guardarsi attorno e avere già pronta un’alternativa.

In cima alla lista di Daniele Pradé c’è Robin Le Normand, giocatore dal nome suggestivo quanto poco noto ai tifosi italiani. Il centrale francese della Real Sociedad si è messo in mostra negli ultimi anni come un giocatore di grande valore in Liga, ma con un prezzo ancora non esagerato: si stima che possa essere preso per 25 milioni di euro.

Il The Rock bretone

Nato nel novembre 1996 a Pabu, in Bretagna, Le Normand ha mosso i primi passi nel settore giovanile del Brest, arrivando a esordire a soli 19 anni con la prima squadra in Ligue 2. Il suo talento è stato notato dagli osservatori della Real Sociedad, che nel 2016 lo hanno portato a San Sebastian per farlo giocare con la squadra B.

Divenuto un pupillo di Imanol Alguacil, nel giro di due anni il difensore transalpino è stato promosso nella formazione maggiore, e si è rapidamente assestato tra i difensori titolari della Real Sociedad, in particolare dopo la cessione al Leeds di Diego Llorente.

Da due stagioni The Rock – così lo chiamano i suoi tifosi, per via del fisico robusto e della solidità difensiva – gioca puntualmente in Europa League con il club basco, avendo messo assieme un’ottima esperienza internazionale. Nonostante questo, però, ancora non è mai stato convocato per la Francia, che non ha mai rappresentato nemmeno a livello giovanile.

Come gioca Le Normand

Difensore centrale di piede destro, Robin Le Normand è un giocatore che risalta soprattutto per le sue doti fisiche, che lo rendono un giocatore veramehte difficile da superare nell’uno contro uno e nel gioco aereo.

È un difensore estremamente solido ed efficace, capace di guidare tutta la linea arretrata e ormai entrato nella fase migliore della sua carriera, quella che merita un salto di qualità anche a livello di ambizioni personali. Data l’età comunque ancora giovane, la Fiorentina può essere la giusta opzione per continuare a crescere e affermarsi, offrendo fin da subito un contributo importante alla squadra.