Kostic a un passo della Juve: come giocherebbe con Allegri

Kostic potrebbe diventare uno dei nuovi rinforzi della Juventus, ma come pensa di schierarlo in campo Max Allegri? Ecco le possibili soluzioni tattiche.

La conferma arriva anche dalla Bild: la Juventus è vicina a chiudere per Filip Kostic dell’Eintracht Francoforte, dopo la recente offerta da 15 milioni. Il serbo, che in passato era seguito sia dall’Inter che dal Milan, potrebbe quindi approdare a Torino e dare ad Allegri un’altra pedina fondamentale per la ricostruzione della sua Juve.

A 29 anni e dopo un’altra stagione di primissimo livello, il serbo è ormai arrivato al momento della svolta nella sua carriera, e il club bianconero potrebbe essere il migliore per le sue caratteristiche e le sue ambizioni, soprattutto se dovessero aggiungersi anche altri acquisti come Di Maria e Pogba. Ma dove potrebbe giocare con Allegri?

Kostic alla Juve: in che ruolo giocherà

Kostic è un esterno sinistro, che all’Eintracht si è messo in mostra negli ultimi anni come un cursore mancino di grande qualità in un centrocampo a quattro o a cinque, con compiti sia di spinta che di copertura. Tuttavia, le sue caratteristiche sono prevalentemente offensive, e in questo caso può ricordare il ruolo svolto da Parisic nell’Inter delle ultime due stagioni. Non a caso, la Juventus lo vuole proprio in alternativa al croato, volato da Conte a Londra.

Allegri probabilmente continuerà a puntare su un modulo tra il 4-3-3 e il 4-2-3-1, che significa che Kostic andrebbe a giocare da ala sinistra avanzata, una posizione del campo ancora scoperta nella rosa juventina, che riporterebbe il serbo agli giovanili della carriera, quando occupava quella posizione all’Amburgo, allo Stoccarda o, prima ancora, al Groningen.

Questo leggero cambio tattico potrebbe essere un’incognita, ma ad ogni modo il nuovo acquisto avrebbe il pregio di rendere tatticamente più duttile la Juventus. Allegri, infatti, avrebbe quindi la possibilità di modificare la sua squadra passando a un 3-5-2, il modulo usato nel suo primo ciclo di successi in bianconero: in questo modo, Kostic supplirebbe ai problemi sulla fascia sinistra dovuti all’involuzione di Alex Sandro.

Un altro aspetto fondamentale che i bianconeri sperano di migliorare con l’arrivo del serbo dell’Eintracht è senza dubbio quello relativo alla pericolosità offensiva. Nelle ultime stagioni, è stato uno dei maggiori realizzatori di assist in Europa, una dote molto importante per una squadra come la Juve, il cui assistman dell’ultima stagion è stato Morata (7), con il solo Cuadrado in grado di fornire passaggi decisivi dalle corsie esterne.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI