Juventus problemi per Giuntoli, l’affare rischia di saltare

La nuova Juventus di Thiago Motta sta prendendo forma, è ancora presto per valutare l’operato di Cristiano Giuntoli ma dai nomi che circolano è forte la voglia di fare un reset con il passato e puntare ad una proposta di gioco differente. Del resto la scelta di puntare sull’ex allenatore del Bologna parla chiaro così come quella di valutare la permanenza o meno di coloro che fino a poco tempo fa venivano considerati punti fermi nella rosa bianconera. In entrata invece da tempo si parla di Michele Di Gregorio come nuovo portiere della Juventus e di un innesto in difesa richiesto espressamente da Thiago Motta. Si tratta di Riccardo Calafiori che ieri ha debuttato agli Europei 2024 nella partita Italia-Albania vinta dagli Azzurri per 2-1. La prestazione dei difensore di proprietà del Bologna ha sfiorato la perfezione con il 93% di precisione nei passaggi, 117 tocchi e il 100% di duelli aerei e tackle vinti. Un calciatore perfetto per un gioco fluido che ha stupito per l’eleganza mostrata e per l’intraprendenza in entrambe le fasi al debutto in una grande competizione. Per chi segue la serie A Riccardo Calafiori ha sorpreso in parte considerando che nella stagione appena conclusa è stato uno dei calciatori fondamentali del Bologna che ha conquistato la qualificazione in Champions League. Una grande scoperta invece lo è stato per il resto d’Europa sia sulle principali testate sportive sia sui social. Tanti elogi per il difensore ex Roma passato anche al Basilea e soprattutto paragoni importanti, nello specifico Riccardo Calafiori ha ricordato a molti Alessandro Nesta.

Juventus Calafiori: il Tottenham avanza e mette a rischio l’affare

Questa esposizione continentale agli Europei 2024 complica ulteriormente i piani di Cristiano Giuntoli e la Juventus. Già poco prima dell’inizio della competizione l’affare tra i bianconeri e il Bologna era in una fase di stallo con i felsinei che faranno partire il difensore solo per offerte di 50 milioni di euro. Si pensava inizialmente a 30 milioni di euro ma una clausola fissata dal Basilea, ex squadra di Calafiori, ha fatto lievitare il prezzo considerando che il 50% andrà proprio nelle casse del club svizzero. Secondo gli esperti di mercato il nazionale azzurro ha già accettato la proposta della Juventus per il desiderio di lavorare di nuovo con Thiago Motta, colui che di fatto gli ha permesso l’enorme crescita degli ultimi dodici mesi. La vetrina internazionale però potrebbe spingere i top club europei a farsi avanti con maggiore forza, in particolare il Tottenham che già da tempo è interessato al classe 2002 e di conseguenza mettere a repentaglio la trattativa costruita con grande pazienza dalla Juventus. In caso di conferma anche nelle prossime partite dell’Italia, il valore di mercato di Calafiori potrebbe ulteriormente aumentare a cifre impossibili per la società bianconera che proprio da questa estate punta a far quadrare i conti e a operare sul mercato senza esagerazioni.

Claudio Cafarelli
Claudio Cafarellihttps://www.minutidirecupero.it
Giornalista pubblicista, laurea in Economia, fondatore di Contrataque nel 2012 e di MinutiDiRecupero nel 2020. Appassionato di SEO e ricerca di trend, ho lavorato come copywriter e content manager per agenzie italiane e straniere con particolare attenzione alla scrittura e indicizzazione di contenuti. Dopo aver coltivato una lunga esperienza nella scrittura di trasmissioni televisive e radiofoniche, lavoro per l'agenzia di marketing digitale Jezz Media come responsabile editoriale per l'Italia. Mi occupo della costruzione di piani editoriali facendo riferimento ad analisi trend e volumi di ricerca in chiave SEO e della stesura ed ottimizzazione di articoli e testi per siti web. Appassionato di calcio ho lavorato a trasmissioni sportive in TV e radio e scritto per NapoliCalcioLive, PianetaNapoli, Virgilio Sport e calciomercato.it

Potrebbe interessarti anche: