Juventus: De Ligt in partenza, già pronte due alternative

De Ligt potrebbe lasciare la Juventus, che quindi dovrà tornare sul mercato per trovare un centrale di difesa in grado di sostituirlo. Ecco il piano bianconero.

La porta d’ingresso della Continassa è pronta ad accogliere nuovi nomi eccellenti come Di Maria, Pogba e Zaniolo, mettendo a disposizione di Allegri una rosa di primissimo piano per la prossima stagione. Ma, allo stesso tempo, i bianconeri rischiano di vedere uscire dalla stessa porta anche un pezzo pregiato come Matthijs de Ligt, che oggi più che mai sembra in marcia sulla via di Stamford Bridge.

La cessione dell’olandese priverebbe la Juve di quello che è senza dubbio il suo miglior difensore, indebolendo un settore del campo dove già mancano varie pedine, specialmente con gli addii di Chiellini e Demiral. Appare quindi scontato che, se l’eventualità della partenza di De Ligt dovesse concretizzarsi, i bianconeri dovranno fare un importante investimento in difesa.

Quanto guadagnerà la Juventus dalla cessione di De Ligt

La prima cosa da capire è quanto potrà ottenere il club dalla vendita del difensore, che piace a due società economicamente molto solide come Chelsea e Manchester United, con cui è possibile raggiungere un accordo economicamente molto vantaggioso per le casse bianconere.

De Ligt attualmente ha un accordo fino al 2024, che mette la Juventus in una posizione abbastanza sicura: il club torinese ha il coltello dalla parte del manico, e non ha bisogno di accettare offerte al ribasso né, a quanto pare, contropartite tecniche (sarebbe già stato rifiutato uno scambio con Werner).

Per cedere l’olandese, la Juventus è disposta ad accettare anche qualcosa in meno della clausola rescissoria attualmente in essere (che vale 125 milioni di euro), abbassando le sue richieste a 90-100 milioni, che restano un esborso non da poco per un difensore. Sotto questa cifra, i bianconeri non intendono scendere.

Chi sostituirà De Ligt alla Juventus

Se la cessione si farà, la Juve si ritroverà con una considerevole iniezione di denaro nelle proprie casse, che consentirà di coprire la partenza di De Ligt con un nome importante in difesa. E ci sono due nomi sul taccuino dei dirigenti bianconeri.

La prima scelta è senza dubbio Kalidou Koulibaly, il centrale senegalese 31enne che viene dato come vicino all’addio al Napoli. I rapporti tra i due club sono tutt’altro che idilliaci, ma con il contratto del giocatore in scadenza nel 2023, De Laurentiis potrebbe essere persuaso a lasciare andare il difensore agli acerrimi rivali. Secondo Tuttosport, per Koulibaly si potrebbe anche spuntare un prezzo non troppo alto, giocando sull’esigenza del Napoli di cederlo prima della scadenza e sulla volontà del giocatore di cambiare divisa.

L’alternativa è Gabriel Magalhaes, brasiliano dell’Arsenal e altro giocatore con le caratteristiche giuste per sostituire De Ligt. Costerebbe senza dubbio meno di Koulibaly, non essendo più al centro del progetto tattico di Arteta, come visto nell’ultima stagione, e sarebbe anche un investimento più futuribile rispetto al senegalese, rispetto a cui ha sette anni in meno. Si tratta però anche di un investimento meno “sicuro”, dato che Gabriel ha sicuramente uno status meno consolidato sia dell’olandese che della sua prima alternativa, e ancora molte cose da dimostrare ad alto livello.