HomeCuriosità"Il Divin Codino": il film su Roberto Baggio: cosa c'è da sapere

“Il Divin Codino”: il film su Roberto Baggio: cosa c’è da sapere

Il Divin Codino è il film di prossima uscita su Netflix dedicato alla vita di Roberto Baggio, uno dei più noti calciatori italiani della storia. Ecco tutte le informazioni utili

LEGGI ANCHE: “Speravo de morì prima”, la serie su Francesco Totti: cosa c’è da sapere

Dopo la serie Sky su Francesco Totti Speravo de morì prima, il calcio torna a essere protagonista sugli schermi domestici: stavolta si tratterà di un film per Netflix, Il Divin Codino, dedicato ovviamente alla vita di un altro leggendario numero 10 italiano, Roberto Baggio.

Chi è Roberto Baggio e perché un film su di lui

Roberto Baggio è stato uno dei giocatori più iconici del calcio italiano degli anni Novanta, protagonista in particolare dei Mondiali del 1990 e del 1994, in cui l’Italia ottenne un terzo e un secondo posto.

LEGGI ANCHE: L’incredibile vicenda di Testardi: dalla Champions con la Samp all’Eccellenza toscana

Celebre per sua classe tanto quanto per il suo look (il celeberrimo codino, che ha finito per diventare il suo soprannome), è stato un trequartista dal talento geniale e dal carettere difficile, che lo ha portato spesso a scontrarsi con gli allenatori e a cambiare di frequente squadra. Partito dalle giovanili del Vicenza ed esploso alla Fiorentina, fece scandalo il suo trasferimento ai rivali della Juventus, ma in futuro riuscì a vestire anche le maglie delle altre due grandi, Milan e Inter.

Grande calciatore (318 gol in carriera tra club e Nazionale), Baggio è stato anche una vera e propria icona popolare che ha travalicato i confini italiani (era amatissimo in Asia, al punto che molti tifosi rimasero delusi quando non venne convocato per i Mondiali del 2002). E sebbene abbia vinto poco in carriera (due scudetti, una Coppa Italia e una Coppa UEFA), ha saputo costruirsi l’immagine di patrimonio condiviso del calcio italiano, fornendo ottime prestazioni anche in contesti minori come Bologna e Brescia.

Di cosa parla Il Divin Codino

LEGGI ANCHE: 16 maggio 2004, l’ultima partita di Roberto Baggio

A differenza della serie Speravo di morì prima, che si concentra solo su un breve periodo della carriera di Francesco Totti, Il Divin Codino è un film biografico più ampio sulla vita di Roberto Baggio.

Dalle prime recensioni, emerge che il punto focale del film non è tanto l’aspetto sportivo, quanto quello umano. L’opera si concentra sugli aspetti più introspettivi e personali della vita del campione, i suoi rapporti con gli altri, dagli allenatori alla moglie Andreina, fino ovviamente al rapporto di Baggio con il buddismo.

Il cast

LEGGI ANCHE: Baggio: “Ucciso dalla tattica. Ex colleghi professori che non sapevano palleggiare”

Il ruolo del protagonista è stato affidato ad Andrea Arcangeli, attore abruzzese di 27 anni celebre soprattutto per aver recitato nella serie di Danny Boyle Trust e in Romolus, serie Sky diretta da Matteo Rovere sulla fondazione di Roma.

Accanto a lui, nel ruolo di Andreina Fabbri c’è Valentina Bellè, 28enne attrice veronese molto apprezzata, già vista alla prova con una biografia nel film tv della Rai Fabrizio De André – Principe Libero, in cui interpretava anche lì la compagna del protagonista, Dori Ghezzi.

LEGGI ANCHE: Guardiola in Italia: da De Gregori a Baggio

Antonio Zavatteri vestirà i panni di Arrigo Sacchi, celebre allenatore della Nazionale con cui Baggio ebbe vari scontri. Thomas Trabacchi sarà Vittorio Petrone, manager storico del calciatore vicentino, mentre il celebre attore e drammaturgo Andrea Pennacchi (noto ai fan di Propaganda Live) sarà suo padre Florindo. Il comico romano Martufello interpreterà invece Carlo Mazzone, tecnico del Brescia che fu tra i protagonisti dell’ultimo periodo di carriera di Baggio.

Alla regia Letizia Lamartire, nota principalmente per aver diretto alcuni episodi della serie Baby, anch’essa prodotta da Netflix.

Quando e dove vedere il film

LEGGI ANCHE: Come sarà la maglia dell’Italia per gli Europei 2021

Il Divin Codino sarà disponibile dallo scoccare di mercoledì 26 maggio in esclusiva su Netflix, il servizio di streaming online a pagamento.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

98316bfe462d28c8979063b5c072b9cf?s=90&d=mm&r=g
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti