venerdì, Aprile 12, 2024

É il caos intorno al trasferimento di Alphonso Davies

Alphonso Davies è al centro di una...

L’Empoli è un altro miracolo di Nicola

La salvezza dell’Empoli potrebbe essere l’ennesimo miracolo...

Che cosa sta cucinando questo Gasperini

Gasperini e la sua Atalanta hanno espugnanto...

Una statistica del CIES incorona il Benfica

CalciomercatoUna statistica del CIES incorona il Benfica

Il Benfica comanda una speciale classifica redatta dal CIES riguardo il valore di mercato dei talenti presenti in squadra.

Che il Benfica abbia un settore giovanile florido è cosa nota, e che il loro valore di mercato sia stellare è indubbio. Sin dagli addii di Angel Di Maria e Fabio Coentrao le cessioni dei portoghesi hanno sempre sfiorato cifre enormi, esattamente come accaduto lo scorso inverno con Enzo Fernandez, passato al Chelsea per 120 milioni di euro. Ma se il player trading della squadra delle ‘Aquile’ di Portogallo ha radici profonde, una statistica redatta dal CIES, Osservatorio sportivo con sede in Svizzera, la incorona in una classifica molto importante. Fondato nel 2005, il CIES – Football Observatory è un portale che si dedica all’analisi demografica del mercato dei calciatori, l’analisi tecnica delle prestazioni e la stima scientifica dei valori di trasferimento, potenziali e reali. Tra i partner del lavoro dell’osservatorio figurano la Uefa, la Fifa, l’Atletico Madrid e anche il Benfica, che a loro si affida da tempo per lo studio dei talenti da portare a Lisbona. 

Stilata nel “Weekly Post number 456” dello scorso 20 marzo, la classifica in cui il Benfica domina la vetta racconta il valore scientifico di mercato dei migliori giocatori fuori dai migliori cinque campionati del mondo, e cioè Serie A, Premier League, Ligue 1, La Liga e Bundesliga. Si prendono qui in esame le prestazioni dei calciatori, la loro età, il contratto in essere con il club (che deve almeno recare tre anni rimanenti alla firma) e il loro valore di mercato di partenza. All’interno di questa top-ten troviamo un solo giocatore attualmente sotto contratto fuori dall’Europa, e cioè Endrick: il talento del Palmeiras vale 80.5 milioni di euro per il report del CIES dove si posiziona al quarto posto, quasi il doppio del 45 pagati dal Real per portarlo a Madrid la prossima stagione. In questo caso, secondo gli osservatori del CIES il Real Madrid avrebbe anticipato la concorrenza, riuscendo ad acquistare un talento che nei mesi successivi avrebbe aumentato il suo valore. Attualmente, secondo Transfermarkt, il valore di Endrick è già salito a 55 milioni, senza aver giocato un minuto con la maglia della Casa Blanca. 

La classifica poi ospita tre giocatori dell’Ajax – Taylor, Brobbey e Hato – rispettivamente al decimo, nono e sesto posto; ennesima conferma dell’ottimo lavoro dell’Ajax con i giovani e delle sfortunate annate in cui – dopo l’exploit in Champions League del 2019 – i lancieri si trovano da diverso tempo. Il resto del report parla tutto portoghese: un giocatore del Porto – il portiere Diogo Costa – due giocatori dello Sporting Lisbona – Inàcio e Dimoandé – e tre giocatori del Benfica, che domina numericamente ed economicamente la classifica. 

I talenti del Benfica 

Fonte: sito ufficiale CIES – Football Observatory

Sono del Benfica i primi due posti di questa speciale classifica, e in particolare troviamo in testa con 114.7 milioni di valore di mercato secondo il CIES Antonio Silva, centrale di difesa classe 2003 diventato in due stagioni punto di riferimento assoluto per il tecnico Roger Schmidt, che dal giorno del suo esordio non gli ha praticamente mai fatto saltare un match. Fino a questo momento ha messo insieme ottantasei presenze con la maglia del Benfica, segnando anche sette gol; ma la cosa fondamentale è che già dalla scorsa stagione la sua leadership difensiva è irrinunciabile per i portoghesi. 

Al secondo posto troviamo il sogno proibito del Manchester United, Joao Neves, centrocampista che ricorda vagamente Enzo Fernandez e che dell’argentino ha già il costo del cartellino. Per strapparlo al Benfica infatti saranno necessari i cento milioni di euro della clausola rescissoria, che per un classe 2004 che solo in questa stagione ha trovato continuità di rendimento ed i minutaggio sicuramente non sono pochi. Secondo il CIES il suo valore di mercato scientifico è pari a 95.5 milioni, molto vicini al valore della clausola inserita da Magalhaes nel suo contratto. 

In ultima istanza, al settimo posto troviamo Anatoliy Turbin, portiere classe 2001 in estate molto vicino all’Inter. Il Benfica lo ha acquistato per dieci milioni di euro sfruttando il tentennamento estivo nerazzurro, e oggi può fregiarsi di un portiere al valore stimato dal CIES di 72.8 milioni di euro, poco più alto dei 71.5 del collega Diogo Costa in forza al Porto. 

Attualmente in lotta con lo Sporting Lisbona per la vittoria della coppa di Portogallo e del campionato portoghese, il Benfica non ha solamente i tre talenti presenti nella classifica del CIES in rosa. Tra i grandi prospetti troviamo i centrocampisti Florentino e Kökçü, l’ala Gianluca Prestianni e il centravanti Marcos Leonardo, tutti acquistati  o sviluppati seguendo le linee guida della politica lusitana: lo sviluppo del talento e la sostenibilità vanno di pari passo. 

Leggi anche: Il sogno coreano di Lingard è diventato un incubo 

Potrebbe interessarti anche:

Check out other tags:

Gli articoli più letti