Addio a Giuseppe Wilson, leggenda della Lazio

È morto Giuseppe Wilson, difensore e storico capitano della Lazio di Maestrelli, con cui vinse il celebre scudetto del 1974. Ecco la sua storia.

Si è spento nella notte tra sabato 5 e domenica 6 marzo Giuseppe “Pino” Wilson, 76 anni, una leggenda della Lazio e capitano della squadra che, nel 1974, conquistò uno storico scudetto assieme a Giorgio Chinaglia.

Secondo quanto appreso dalle prime fonti, la morte sarebbe avvenuta a Roma in seguito alle conseguenze di un ictus, ed è stata comunicata solo nella mattinata di domenica.

Chi era Giuseppe Wilson

Nato nel 1945 a Darlington, nel Regno Unito, figlio di una donna napoletana e di un soldato britannico di stanza in Italia durante la Seconda Guerra Mondiale, Giuseppe Wilson crebbe però a Napoli, iniziando a giocare a calcio giovanissimo ed affermandosi come un valido terzino.

La sua carriera calcistica si sviluppò in piccole società del capoluogo campano, prima nella Cirio, in Serie D, e poi nella sua erede Internapoli, in cui visse ottime stagioni in Serie C nella seconda metà degli anni Sessanta. Lì venne notato dalla Lazio, appena promossa in Serie A, e portato nella rosa biancoceleste assieme al compagno di squadra Chinaglia, e nella Capitale si trasformò in un libero.

Alla Lazio, Wilson visse gli anni migliori della sua carriera, affermandosi come un leader carismatico e uno dei protagonisti della squadra che, sotto la guida di Maestrelli, vinse lo scudetto del 1974. Non ebbe mai grande fortuna in Nazionale, scendendo in campo solo per tre occasioni (di cui due ai Mondiali del 1974 in Germania Ovest), ma stabilì il record di presenze con la maglia biancoceleste.

Il finale della sua carriera fu segnato purtroppo dallo scandalo Totonero, che nel 1980 portò prima al suo arresto per il calcioscommesse, e poi alla squalifica di tre anni, che di fatto pose fine al sua vita nel calcio. Tornò a giocare brevemente nel 1983 all’Inter Montreal, chiamato dall’allenatore Eddie Firmani (Wilson aveva già giocato in Nord America, in prestito dalla Lazio, nel 1978 con il New York Cosmos, sempre allenati da Firmani e con in campo Pelé, Chinaglia e Beckenbauer), ma la squadra canadese fallì a stagione in corso.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI