Giampaolo esonerato: chi sarà il sostituto

giampaolo
Fonte: Image Photo

Giampaolo è stato esonerato da allenatore della Sampdoria, dopo la sconfitta di oggi in casa col Monza. Ecco chi sarà il suo sostituto sulla panchina ligure.

Una notizia che era nell’aria, e che alla fine è arrivata nel tardo pomeriggio di oggi: Marco Giampaolo non è più l’allenatore della Sampdoria. Fatale la sconfitta odierna in casa col Monza per 3-0, che lascia il club blucerchiato all’ultimo posto in classifica: appena 2 punti conquistati in 8 partite, grazie ai pareggi con Juventus e Lazio, e ancora nessuna vittoria.

Si conclude così dopo circa dieci mesi la seconda avventura sulla panchina della Samp del tecnico abruzzese, ormai al suo terzo esonero consecutivo dopo Milan e Torino. La rosa a sua disposizione era notoriamente di livello non eccelso, ma il rendimento in questo inizio di stagione è stato ritenuto comunque dalla società troppo inferiore alle aspettative.

Esonero Giampaolo: chi sarà il nuovo allenatore della Sampdoria

La zona salvezza al momento dista 4 punti (in attesa della partita di stasera del Bologna a Torino contro la Juventus), quindi evitare la retrocessione è un risultato ancora alla portata della Sampdoria, almeno a livello numerico. Ma la dirigenza, impegnata anche nelle trattative di cessione del club, ha ritenuto fosse necessario dare uno scossone.

Con 30 partite ancora da giocare, tocca ora sceglie il sostituto di Giampaolo, ma questa decisione dovrà essere rapportata ai ben noti problemi economici della società. In pole position ci sarebbe infatti Roberto D’Aversa: una soluzione che soddisfa poco i tifosi, ma che sarebbe quella economicamente più sostenibile, dato che il tecnico nativo di Stoccarda ha ancora un contratto in vigore col club blucerchiato fino al prossimo giugno.

L’alternativa è rappresentata dal veterano Claudio Ranieri, 70 anni e reduce dalla retrocessione subita nella passata stagione alla guida del Watford. Nonosante questo, Ranieri è un allenatore esperto che è già stato protagonista di una non semplice salvezza proprio alla guida della Sampdoria nella stagione 2019/2020, quando subentrò proprio a ottobre a Eusebio Di Francesco, per portare poi la squadra ligure fino al 15° posto in classifica.