Chi è Eddie Howe e perché il Newcastle l’ha scelto per la panchina

La decisione pare ormai presa: Eddie Howe ha vinto la concorrenza e sarà presto ufficializzato come nuovo allenatore del Newcastle.

Erano settimane che il Newcastle era alla ricerca di un nuovo allenatore: dopo l’esonero di Steve Bruce, infatti, la panchina era stata momentaneamente affidata al traghettatore Greame Jones, che ha ottenuto un punto in due partite di Premier League e che probabilmente andrà in panchina anche domani con il Brighton.

Dopo aver incassato il rifiuto di Unai Emery, i media d’oltremanica riportano di un accordo ormai raggiunto tra la dirigenza dei Magpies e l’ex allenatore del Bournemouth, Eddie Howe.

newcastle bandiera
Fonte: nufc (Instagram)

Leggi anche | Non solo Newcastle: gli altri club di proprietà saudita in Europa

Eddie Howe, carriera da calciatore e da allenatore

Classe 1977, Eddie Howe ha legato indissolubilmente la sua carriera alla maglia del Bournemouth. Cresciuto nelle giovanili delle Cherries, ha esordito da difensore con la maglia nel club nel ’94, continuandola a vestire fino al 2002. Dopo due anni di esperienze poco felici in giro per l’Inghilterra, torna a casa nel 2004 e ci resta fino al termine della carriera.

Proprio il Bournemouth gli dà la possibilità di iniziare la sua carriera da allenatore: messo sotto contratto il 31 dicembre del 2008, la stagione seguente Howe guida il club alla promozione il Football League One, la terza divisione inglese. Dopo una breve parentesi al Burnley, torna nuovamente al club rossonero, portandolo immediatamente alla promozione in Championship.

Passano due anni e arriva un altro grande successo: il 27 aprile del 2015, il Bournemouth guidato da Eddie Howe trionfa nel campionato di Championship e viene promosso per la prima volta nella sua storia in Premier League. Da quel momento iniziano quattro stagioni consecutive nelle quali la squadra centra la salvezza con largo anticipo, finendo una volta addirittura al nono posto.

Nel finale di stagione del 2020, però, il diciottesimo posto finale condanna il club alla retrocessione e la società e Eddie Howe decidono in comune accordo di interrompere il loro rapporto.

eddie howe
Fonte: @officialafcb (Instagram)

Leggi anche | Xavi al Barcellona: come giocherà, modulo e formazione

Progetto a lungo termine?

Come ha ampiamente dimostrato nella sua precedente esperienza, il classe ’77 potrebbe essere il profilo adatto a costruire un progetto a lungo termine, ponendo l’ambizione di migliorare anno dopo anno. Il suo gioco è particolarmente aggressivo e spregiudicato, ma non disdegna l’attenzione alla fase difensiva.

Un punto interrogativo potrebbe essere il suo rapporto con grandi campioni e la reazione alle enormi pressioni: al Bournemouth ha sempre allenato una realtà piuttosto piccola, senza top player o ambizioni esagerate. Se il Newcastle dovesse investire molto nelle prossime sessioni di mercato, alzando quindi l’asticella degli obiettivi, Eddie Howe si troverebbe in una situazione per lui inedita.

Newcastle
Fonte: IG (@nufc)

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI