Dybala Roma accordo per il rinnovo: cosa succede con la clausola

Dybala e la Roma sono pronte a stringersi la mano per un nuovo rinnovo di contratto: che fine fa la clausola rescissoria.

Paulo Dybala è pronto a legarsi alla Roma e stavolta in maniera praticamente definitiva. L’attaccante argentino è vicinissimo alla firma del nuovo contratto con i giallorossi fino al 2026 con un’opzione di rinnovo anche per un’altra stagione. Insomma, la Joya ha tutta l’intenzione di diventare un simbolo del club capitolino e di farlo a suon di gol e grandi prestazioni, con tutto lo stile che lo rappresenta e con cui, nella scorsa stagione, è riuscito a portare i suoi fino alla finale di Europa League, fermandosi proprio sul più bello.

LEGGI ANCHE Stipendi Roma 2023 2024: quanto vale il monte ingaggi giallorosso

Iniziano a circolare anche le prime cifre per il rinnovo del campione del mondo con l’Argentina: si parla di un prolungamento da 4,5 milioni più bonus per diventare di fatto l’attaccante più pagato dell’intera rosa giallorossa. D’altronde come non potrebbe essere così: José Mourinho ha puntato fortissimo su di lui fin dallo scorso anno, proprio quando la Juventus l’aveva scaricato e non gli aveva rinnovato il contratto, oltre le promesse fatte diversi mesi prima. L’ha messo al centro del suo gioco, senza stravolgerlo e continuando a puntare forte su una fase difensiva di ferro, unita alla determinazione che è tipica del suo essere allenatore e alla capacità di andare in contropiede, in cui può essere assolutamente letale. Lo Special One sapeva che Dybala era l’uomo giusto per permettergli questo salto di qualità e così è stato, al netto di qualche infortunio di troppo e di un po’ di sfortuna muscolare che continua ad attanagliare la carriera di un calciatore tecnico e qualitativamente di un livello. Un attaccante che potrebbe diventare il simbolo della Roma del futuro, visto che il rinnovo di contratto è una realtà sempre più concreta.

Dybala rinnova con la Roma e la clausola sparisce

L’argentino, quindi, è pronto a firmare fino al 2026 e oltre, chiudendo quella che rischiava di essere una delle telenovele dell’estate e se ne parlava già un anno fa. Ricordiamo, infatti, che lo scorso anno quando la Joya ha chiuso l’accordo con il club capitolino, era presente una clausola rescissoria per l’Italia e una per l’estero che metteva in pericolo la permanenza di Dybala a lungo termine nella Capitale. Ora quello stesso accordo è caduto, anzi cadrà con il rinnovo e comunque decadrà a partire dal 31 luglio. Nessuno potrà più pagare i 12 milioni di euro, pochissimo in realtà, che servivano per strapparlo alla Roma e così si chiude nel migliore dei modi una storia che è solo all’inizio del suo amore.

L’argentino diventerà il perno su cui costruire la manovra del presente e del futuro, quel tassello decisivo che ha elevato l’asticella e ha permesso alla Roma di concorrere per i principali obiettivi, anche se li ha solo sfiorati. Si ripartirà da lui, dunque, e senza più alcuna clausola rescissoria capace di separare un amore così grande, ma che deve ancora vedere le sue stagioni più belle.

Claudio Cafarelli
Claudio Cafarellihttps://www.minutidirecupero.it
Giornalista pubblicista, laurea in Economia, fondatore di Contrataque nel 2012 e di MinutiDiRecupero nel 2020. Appassionato di SEO e ricerca di trend, ho lavorato come copywriter e content manager per agenzie italiane e straniere con particolare attenzione alla scrittura e indicizzazione di contenuti. Dopo aver coltivato una lunga esperienza nella scrittura di trasmissioni televisive e radiofoniche, lavoro per l'agenzia di marketing digitale Jezz Media come responsabile editoriale per l'Italia. Mi occupo della costruzione di piani editoriali facendo riferimento ad analisi trend e volumi di ricerca in chiave SEO e della stesura ed ottimizzazione di articoli e testi per siti web. Appassionato di calcio ho lavorato a trasmissioni sportive in TV e radio e scritto per NapoliCalcioLive, PianetaNapoli, Virgilio Sport e calciomercato.it

Potrebbe interessarti anche: