De Ligt, c’è l’offerta del Chelsea: la Juventus ha deciso

de ligt
Fonte: Image Photo

Il Chelsea su De Ligt: dopo le voci dei giorni scorsi, ora il club inglese va dritto sul difensore. È arrivata l’offerta, e la Juventus ha preso una decisione.

Potrebbe essere De Ligt il grande sacrificato della Juventus nel mercato di questa estate, a fronte di tanti importanti arrivi che potrebbero verificarsi (Di Maria, Pogba e Zaniolo, giusto per fare tre nomi).

Il difensore è da tempo nel mirino del Chelsea, che ha già perso Rudiger e Christensen e deve aggiungere valore in mezzo alla linea difensiva. I Blues, dopo il recente cambio di proprietà, hanno iniziato a sondare il terreno per l’olandese, e in queste ore ha recapitato una prima offerta al club bianconero. La trattativa è ufficialmente aperta.

Quanto offre il Chelsea per De Ligt e cosa risponde la Juventus

Il club inglese sta valutando varie operazioni di mercato sia in entrata che in uscita, in questi giorni (Ziyech, che piace al Milan, è uno dei possibili partenti), ma De Ligt sembra essere l’obiettivo primario per la campagna di rafforzamento, quello su cui la società di Todd Boehly andrà a investire maggiormente.

Nella giornata di oggi è prevista la prima offerta ufficiale del club londinese alla Juventus, che ammonta a 70-75 milioni più bonus. Una cifra non da poco, per un difensore, ma insufficiente a convincere la Juventus.

I motivi sono facilmente comprensibili: la parte fissa dell’offerta è addirittura inferiore a quanto i bianconeri pagarono all’Ajax nel 2019 per De Ligt, che da allora è cresciuto e maturato molto. Inoltre, la Juventus ha già lasciato intendere che, sotto i 100 milioni, non se ne discute neppure; anzi, meglio ancora se la pretendente di turno dovesse accettare di pagare la clausola rescissoria da 125 milioni.

Se il Chelsea, o chi per esso, dovesse decidere di venire incontro alle richieste economiche della Juventus, Matthijs De Ligt si ritroverebbe a essere il difensore più pagato della storia, staccando – e non di poco – l’attuale recordman Harry Maguire del Manchester United.