Chi è Andrea Abodi, il nuovo Ministro dello Sport

andrea abodi
Fonte: Image Photo

Chi è Andrea Abodi, il nuovo Ministro dello Sport del governo di Giorgia Meloni? Scopriamo qualcosa di più sull’uomo che guiderà lo sport italiano.

Si va formando il nuovo governo italiano, guidato dalla coalizione di destra e con Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia) che rivestirà il ruolo di Presidente del Consiglio. Nella serata di oggi è stata presentata anche la lista dei ministri del nuovo esecutivo, che ora dovrà ottenere la maggioranza in parlamento (una formalità, visti i numeri in suo favore) e poi giurare davanti al Presidente della Repubblica Mattarella.

Novità importante quella legata al mondo dello sport, dato che come nuovo ministro competente è stato indicato Andrea Abodi, che andrà così a rilevare una carica che nell’ultimo anno era stata rimossa. Infatti, dopo la fine del governo Conte II nel fabbraio 2021, la competenza sportiva era stata delegata al Sottosegretario di Stato Valentina Vezzali. L’ultimo Ministro dello Sport, dunque, era stato Vincenzo Spadafora (M5S).

Chi è Andrea Abodi, Ministro dello Sport del governo Meloni

Nato a Roma il 7 marzo 1960, Andrea Abodi è laureato in Economia e Commercio alla LUISS ed è specializzato nella gestione economica dello sport, oltre a essere iscritto all’Elenco dei Pubblicisti dell’Ordine dei Giornalisti del Lazio dal 1986.

Ha lavorato come manager per diverse aziende del settore del marketing sportivo, e a partire dagli Duemila ha iniziato ad agire attivamente nello sport italiano, prima divenendo amministratore delegato di CONI Servizi spa (2002-2008), e poi nel 2009 venendo scelto come vicepresidente esecutivo e direttore generale del Comitato Organizzatore della fase finale dei Campionati Mondiali di Baseball. Successivamente ha curato la candidatura di Roma come sede delle Olimpiadi del 2020.

Il mondo del calcio lo conosce soprattutto per essere stato presidente della Lega di Serie B tra il 20 luglio 2010 e il 6 marzo 2017, oltre che consigliere della FIGC nello stesso periodo. Nelle scorse settimane era anche stato indicato come possibile candidato ad amministratore delegato della Fondazione Milano-Cortina, che deve gestire l’organizzazione delle Olimpiadi invernali del 2026.

In aggiunta a questo, Abodi è attualmente presidente dell’Istituto di Credito Sportivo, dopo la nomina avvenuta da parte del governo Gentiloni il 16 ottobre 2017. Molto probabilmente, vista il suo ingresso nel governo, dovrà dimettersi da questa carica.