Il Barcellona ha l’accordo, ecco il prossimo attaccante top

Robert Lewandowski è sempre più vicino al Barcellona. I media spagnoli hanno riportato la notizia dell’accordo tra il club catalano e il centravanti polacco, mentre manca ancora l’intesa tra i blaugrana e il Bayern Monaco. Si pensa comunque che a breve l’affare si possa concretizzare, e sarebbe un colpo clamoroso per il calcio europeo. 

Barcellona-Lewa, la trattativa

Già a fine stagione, sia in Germania che in Spagna, dal Bayern Monaco avevano fatto trapelare l’imminenza del divorzio con il fortissimo centravanti polacco, che aveva detto chiaramente di non voler continuare a giocare in Baviera.

Lewandowski, che compirà 34 anni ad agosto, è al Bayern dal 2014 dopo essersi trasferito a parametro zero dal Borussia Dortmund in uno degli affari più sensazionali nella storia del calcio.

In otto stagioni ha totalizzato cifre stratosferiche per un attaccante: 344 gol in 374 presenze, con una Champions League vinta, tra le altre cose, più 8 titoli in Bundesliga, che con la maglia del Bayern non ha mai perso.

Il suo contratto da 20 milioni lordi scade tra un anno, ma pare che la volontà di Lewandowski sia quella di confrontarsi con un’altra realtà. E il Barcellona si è messo subito in pole position.

Le cifre

I problemi a cui va incontro questa trattativa sono molteplici. Il primo è che il Barcellona non è che navighi nell’oro, anche se ha centrato la qualificazione alla Champions League.

I conti sono ancora abbastanza in rosso e il presidente Laporta è stato chiaro: i blaugrana dovranno fare delle cessioni importanti, ad esempio De Jong che piace al Manchester United.

In compenso pare che il Barça abbia raggiunto l’accordo con il giocatore per un triennale a 9 milioni netti a stagione, anche se manca quello con il Bayern.

La prima offerta, 32 milioni, è stata rispedita al mittente dai campioni di Germania, che ne vorrebbero almeno 50, di milioni. Anche perché i bavaresi vorrebbero nel frattempo trovare un sostituto di Lewa, ed ecco servito il secondo problema: di attaccanti come il polacco in giro non ce ne sono.